Cremonese, buio senza fine. Tesser confermato

Serie B

Sconfitta anche dall’Ascoli, la squadra grigiorossa non vince da 15 partite e non riesce a chiudere questo momento difficile. L’obiettivo salvezza non è ancora stato centrato, duro confronto con i tifosi all’uscita dallo stadio Zini

La crisi infinita della Cremonese prosegue, la squadra di Attilio Tesser ha perso anche lo scontro salvezza contro l’Ascoli e ha perso ancora punti in una corsa verso l’obiettivo che di settimana in settimana si fa più complicato da raggiungere. I successi non arrivano, la classifica continua a peggiorare e ora la squadra grigiorossa si trova a quota 43 punti dopo 37 gare giocate. Un 14° posto, quello attuale, che poteva essere anche peggiore se la prima parte della stagione non fosse stata molto positiva. I tifosi presenti allo stadio Zini hanno perso la pazienza dopo 15 partite senza successi per la loro formazione, per 90' i fischi si sono fatti sentire ma dopo il fischio finale la posizione dell’allenatore è stata confermata dalla società. In panchina non  si cambia, dopo le voci di un possibile esonero delle scorse settimane il nome di Tesse era tornato in discussione ma non c’è la volontà di dare questo tipo di scossa a tutto l’ambiente. L’allenatore con i suoi ragazzi dovrà trovare un modo per uscire da questa situazione sempre più complicata.

Una volta terminata la gara persa allo Zini per 2-1 con l’Ascoli, la Curva Sud ha atteso la squadra all’uscita dallo squadra per contestare e manifestare il malcontento dopo un altro risultato negativo. Cori e slogan hanno invitato i giocatori a un atteggiamento diverso durante le partite, gli stessi calciatori insieme a Tesser si sono presentati davanti a loro per un faccia a faccia con gli ultras grigiorossi per promettere il massimo dell’impegno in questo finale di stagione. Un confronto durato circa mezz'ora che è servito anche per calmare i tifosi molto arrabbiati e delusi dalla sconfitta. In seguito sono arrivate anche la parole di Maurizio Ferraroni, vicepresidente del club, che ai microfoni di Sky Sport ha parlato così: "Stiamo vivendo un momento non facile ed è giusto ci sia stato un confronto fra giocatori e tifosi, sono convinto che il gruppo reagirà al meglio agli stimoli dati da questo confronto serio e positivo. Tesser? Allo stato attuale non c'è nessun motivo per cambiare allenatore. Attilio è una persona seria e sono sicuro che riusciremo a raggiungere l'obiettivo salvezza".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche