Ciclismo su pista, a Montichiari è ripartita l’attività della Nazionale

Ciclismo

Elisa Calcamuggi

Elisa Balsamo: "L’emozione è stata forte, in pista c’è bisogno di allenare la sensibilità e temevo di averla perduta ma in un paio d’ore tutto è tornato come prima"

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Da qualche giorno al Velodromo di Montichiari gli azzurri sono tornati a girare in pista. I commissari tecnici Salvoldi e Villa hanno iniziato a convocare gli atleti che qualche giorno prima del lockdown erano tornati dal Mondiale su pista in Germania con risultati importanti: 6 medaglie (1 oro, 2 argenti e 3 bronzi), 1 titolo mondiale, 1 record del mondo, 6 record italiani e il 5 posto nel medagliere per nazioni. Fra gli atleti medagliati anche Elisa Balsamo che insieme a Letizia Paternoster ha vinto la medaglia di bronzo nel madison e con il quartetto (Alzalini, Paternoster, Valsecchi,Balsamo) è stata capace di far registrate il nuovo record italiano. Per lei il ritorno a Montichiari è stato un vero e proprio ritorno a casa. L’impianto per le azzurre è luogo di ritrovo da sempre: “Adattarsi alle nuove misure è stato semplice – ha detto la Balsamo -, certo siamo sempre state abituate a lavorare in gruppo fin dal riscaldamento e ci siamo adattate a fare esercizi solo a livello individuale, ma era importante ripartire ed è un primo passo.”. Anche per le azzurre del Ct Salvoldi il posticipo dei Giochi è stata una doccia gelata, soprattutto dopo gli ottimi risultati del Mondiale di Berlino che abbiamo appena elencato, ma dopo aver elaborato la notizia ora si vede la situazione dal lato positivo: “Per noi – aggiunge Elisa Balsamo – si tratta di un anno in più per migliorare, colmare le lacune e arrivare ancora più preparate.”

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche