Giro d'Italia, il francese Lafay vince l'8^ tappa. L'ungherese Valter conserva maglia rosa

giro d'italia
Twitter Giro d'Italia

Il francese Victor Lafay ha vinto l'ottava tappa del Giro d'Italia, da Foggia a Guardia Sanframondi. Il ciclista della Cofidis ha preceduto sull'arrivo in salita Gavazzi e Arndt. L'ungherese Valter ha conservato la maglia rosa davanti a Evenepoel e Bernal

Il francese Victor Lafay, 25enne della Cofidis, ha vinto per distacco l'ottava tappa
del Giro d'Italia
, Foggia-Guardia Sanframondi di 170 km. Al secondo posto, staccato di 35", si è piazzato Giovanni Gavazzi. Terzo il tedesco Arndt (+37"), quarto il portoghese Oliveira (+41"), quinto Carboni (+44"). L'ungherese Attila Valter, della
Groupama-FDJ, ha conservato la maglia rosa di leader della classifica generale
. Valter è arrivato nel gruppo dei migliori in classifica che ha chiuso con quasi cinque minuti di distacco dal vincitore di giornata Victor Lafay. Valter ha un vantaggio di 11" sul belga Evenepoel e 16" sul colombiano Bernal.

La cronaca

La prima notizia di giornata è il ritiro della maglia ciclamino Caleb Ewan, già vincitore di due frazioni. L'australiano dopo circa 35 chilometri dalla partenza da Foggia è costretto a lasciare la corsa rosa per un problema al braccio destro.

Dopo una serie di tentativi nei primi chilometri - tra i quali quello di Mader e Battistella - ha preso il via la fuga di giornata con Alexis Gougeard (AG2R Citroën), Giovanni Carboni (Bardiani-CSF-Faizanè), Nelson Oliveira (Movistar), Victor Lafay (Cofidis), Francesco Gavazzi (EOLO-Kometa), Kobe Goossens (Lotto Soudal), Niklas Arndt (Team DSM), Victor Campenaerts (Qhubeka-Assos). Al traguardo volante di Campobasso è passato in testa Gaviria davanti a Gougeard e Arndt. Sul Gran Premio della Montagna di Bocca di Selva (2^ categoria) primo posto per Goossens, poi Arndt e Gavazzi. Nel gruppo maglia rosa durante l'ascesa foratura per Simon Yates, senza conseguenze. In discesa, tra i fuggitivi, caduta per Gaviria che si stacca ma poi riesce a rientrare sui compagni di fuga. Al traguardo volante di Castelvenere, prima dell'ascesa finale a Guardia Sanframondi in provincia di Benevento, Campenaerts precede Carboni con qualche metro di vantaggio sul resto dei fuggitivi regolato da Gougeard. Il belga Campenaerts e l'azzurro Carboni si presentano da soli sulle rampe finali che conducono al Gpm di 4^ categoria di Guardia Sanframondi. Ai 3 km lo scatto Carboni che lascia sul posto il belga, poi il francese Lafay stacca gli altri inseguitori e supera in sequenza Campenaerts e Carboni (che in un secondo momento viene raggiunto da Gavazzi). Il francese si aggiudica la tappa davanti a Gavazzi e Arndt. Tanta selezione nel gruppo maglia rosa, ma i migliori sono arrivati tutti insieme (tranne Hindley, che ha perso qualche secondo) con l'ungherese Attila Valter che conserva il primato in classifica generale con 11" su Evenepoel e 16" su Bernal. Sulla salita finale cadute per Matteo Fabbro e Pello Bilbao.

Classifica 8^ tappa

  1. Victor Lafay
  2. Francesco Gavazzi +36"
  3. Nikias Arndt +37"
  4. Nelson Oliveira +41"
  5. Giovanni Carboni +44"

Classifica generale

  1. Attila Valter
  2. Remco Evenepoel +11"
  3. Egan Bernal +16"
  4. Aleksandr Vlasov +24"
  5. Hugh Carthy +38"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche