Please select your default edition
Your default site has been set

Playoff NBA: Damian Lillard e la tripla da lontanissimo, la giocata che ha deciso gara-1

la giocata
©Getty

Una "doppia tripla", più o meno dalla stessa mattonella, prendendo la mira e colpendo da distanza crescente: il n°0 dei Blazers è il protagonista del successo in gara-1 contro i Lakers. Una giocata che ha portato anche il n°23 gialloviola a fargli i complimenti: "Sono i suoi tiri, riesce sempre a incidere quando pesano di più"

Jusuf Nurkic ha iniziato a battere l’indice destro sul polso sinistro non appena Damian Lillard ha superato la metà campo. Sapeva già come sarebbe andata a finire, ha visto tante altre volte un film dal copione già scritto: arresto dal palleggio a dieci metri da canestro, tiro e tre punti fondamentali per i Blazers. Una sentenza, soprattutto quando si tratta di decidere i finali di gara. “Dame Time”, il momento in cui il n°0 di Portland vince le partite: “Tutte le sfide che abbiamo affrontato nella bolla per noi è come se fossero stati playoff, per quello siamo arrivati preparati: è solo una vittoria però, non montiamoci la testa - sottolinea Lillard, che poi aggiunge commentando i bersagli arrivati con i piedi sul logo di centrocampo - Come sottolineo da qualche anno, l’estate a casa lavoro per ampliare il mio bagaglio tecnico. Per rendere il mio gioco più facile, per migliorare gli altri e l’ultima giocata che sono riuscito ad aggiungere è il canestro da tre punti da 10 metri: credo che tutto questo lavoro sta dando i suoi frutti”.

vedi anche

LeBron, l'esordio playoff con i Lakers è da record

Una giocata che ovviamente non è passata inosservata neanche per LeBron James - stoppato da Hassan Whiteside pochi istanti prima che Lillard facesse partire la sua freccia: “Ovviamente è stata una giocata decisiva, pesante. Di quelle che ti spezzano le gambe in difesa. Lui segna tiri importanti perché ha il coraggio di prenderseli, complimenti a lui per questo”. Parole di enorme rispetto da parte del n°23 Lakers, che ha visto diventare inutile la sua prestazione da 23 punti, 17 rimbalzi e 16 assist - una tripla doppia mai messa a referto prima ai playoff - proprio a causa del bersaglio che ha riportato avanti i Blazers sul 92-89. Il sorpasso decisivo, con Portland che è riuscita ad amministrare il margine grazie ai 34 punti del n°0 e al contributo di un gruppo che è riuscito a crescere attorno al suo leader. Il modo migliore per iniziare i playoff, lasciando tutti a bocca aperta come un tiro dalla (lunghissima) distanza.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche