Pallanuoto, Champions: debutto vincente per la Pro Recco a Marsiglia, vittoria 13-7

pallanuoto
Daniele Barone

Daniele Barone

prorecco.it

Buona la prima in Europa per i campioni in carica della Pro Recco. Gli uomini di Sukno hanno vinto nettamente a Marsiglia 13-7. Tra i migliori i nuovi arrivati Del Lungo, insuperabile tra i pali, e Zalanki, autore di quattro reti

Due tempi per capire la partita, un tempo per prendersela, l’ultimo per governarla: il debutto nella nuova Champions League della Pro Recco è stato un racconto tutto sommato atteso. Perché atteso era l’impeto dell’avversario - buona squadra il Marsiglia - perché atteso era il minutaggio necessario per sciogliersi dentro le atmosfere del torneo più importante che c’è e perché era atteso che, alla fine, il maggiore volume tecnico della squadra italiana finisse per fare la differenza. Fino all’intervallo lungo, la Pro Recco è una macchina ancora un po' lenta e i francesi se la giocano alla pari con la qualità individuale di Thomas Vernoux, classe 2002 ma già da un paio d’anni stella luminosa della pallanuoto europea. Nel terzo parziale, con le parate di un super Del Lungo, si surriscalda il braccio mancino di Gergo Zalanki che fa tripletta e scava il solco decisivo. L’ex Ferencvaros dimostra di avere tutto per non far rimpiangere Mandic. Sul 9-4 i campioni d’Europa staccano un po' la spina, il Marsiglia ne fa tre, rosicchia qualcosa ma non spaventa perché ancora Zalanki, Echenique e due volte Figlioli mettono i sigilli. Buona la prima. La Pro Recco ha riacceso il motore.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche