Mina compie 80 anni, buon compleanno alla "Tigre di Cremona". VIDEO

Altro
mina

Compie 80 anni una delle voci più note e amate di sempre della musica italiana: è nata il 25 marzo del 1940 a Busto Arsizio. Oltre 50 anni di carriera, ma dal 1978 lontana dalle scene televisive. Nelle sue canzoni sembrano esserci tanti spunti sull'attualità e sui giorni difficili, anche del calcio e dello sport in generale

"Non gioco più, me ne vado, non gioco più davvero". Ora si dirà che l’aveva previsto anche lei, come Bill Gates. In fondo ci sta: i geni sono sempre visionari. E Mina lo è e lo ha : un bagliore accecante che appartiene a pochissimi, combinazione di talenti che scassina quella cassaforte che è il cuore. Compie 80 anni e chi è nato dopo il 1978, anno del suo autoisolamento perpetuo (quelli da Buffon in giù tanto per intenderci) l’ha potuta vedere sono nelle immagini di repertorio. Ma non ha mai smesso di sentirla, perché Mina non ha mai smesso di cantare cose nuove. L’ultima ci ha accompagnato tra la fine dell’anno vecchio e l’inizio di uno nuovo che col senno di poi, tanto ci appare malfatato, non avremmo mai voluto far cominciare.

Non solo, la sua è la voce che ci accompagnava ogni weekend, un brioso sipario vocale che si apriva e si chiudeva mostrandoci in mezzo 90 minuti di emozioni. In fondo è la nostra signora della serie A Anna Maria Mazzini, che con un cognome così non poteva che unire l’Italia. Lo fa anche in queste giornate in cui lo spirito nazionale comincia un po’ ad affievolirsi. Ma basta provare a raccontare quel che succede attraverso i suoi successi per farlo sembrare un po’ meno amaro: giorni di “resistenza” in cui a certi italiani in prima linea verrebbe voglia di gridar loro "Sei grande, grande, grande... sei grande solamente tu".

Verrebbe voglia di dirlo anche a certi atleti che hanno reso il nostro paese gigante e che a Tokyo questa estate ci avrebbero certamente fatto sentire orgogliosi. Dovranno aspettare: lo sport oggi è come un immenso Mysky messo in pausa.
"Ricominciare poi che senso ha", cantava. Certo non ora, ricominciare adesso non avrebbe senso. La "Città è vuota" e anche "Se telefonando"  proviamo a sentirci più vicini, spesso non ci resta che ammettere "Parole, parole, parole fra noi...".

C’è una canzone di Mina per ogni stato d’animo e staremmo ad ascoltarla "Ancora, ancora, ancora" e a canticchiare con lei, rigorosamente sotto voce, "L'importante è finire".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche