Coronavirus, Viminale: sì alla camminata genitore-figlio, jogging ammesso. Le reazioni

Altro

Nota del Viminale inviata a tutti i prefetti: via libera alla camminata di un solo genitore con il figlio piccolo e "spostamenti solo vicino casa". Tra le attività motorie ammesso anche il jogging. Dalle Regioni pesanti critiche

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

È "da intendersi consentito, a un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all'aperto, purché in prossimità della propria abitazione". E' quanto prevede una nuova circolare inviata dal Viminale ai prefetti per "chiarimenti" sui divieti di assembramento e spostamenti.

Jogging sì o no?

Tra le attività motorie ammesse resta quella di fare jogging. Come riportato dall'agenzia ANSA, il Viminale ha successivamente precisato la circolare firmata da Matteo Piantedosi, capo di Gabinetto del ministro dell'Interno, per fornire chiarimenti sul divieto di assembramenti e spostamenti. Nella circolare è scritto che "l'attività motoria generalmente consentita non va intesa come equivalente all'attività sportiva (jogging)". Cosa che aveva generato dubbi ed equivoci. Alcuni cittadini, infatti, sono stati fermati per controlli mentre passeggiavano con i figli ma poiché non stavano correndo hanno rischiato la multa. Per tale motivo il Viminale ha ritenuto di dover precisare che attorno alla propria abitazione si può camminare con i figli e correre da soli.

Il Comitato tecnico scientifico

"Esercitare il diritto al sole e alla primavera", così Roberto Bernabei del Comitato tecnico scientifico (Cts) in conferenza stampa alla Protezione civile, rispondendo a una domanda, ha definito la nuova indicazione del ministero degli Interni che consente a un solo genitore di passeggiare con i figli, purché vicino casa.

Le reazioni

"Non è questo il momento di abbassare la guardia. La circolare diffusa dal ministero dell'Interno rischia di creare un effetto psicologico devastante, vanificando gli sforzi e i sacrifici compiuti finora". Così l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, che poi aggiunge. "La luce in fondo al tunnel rischia di allontanarsi o di spegnersi del tutto nel momento in cui vengono trasmessi messaggi ambigui: l'indicazione utile per tutti deve essere quella di rimanere a casa, ancora per qualche settimana. Solo così riusciremo a sconfiggere questo nemico subdolo e invisibile". Anche il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, è furibondo: "Trovo gravissimo il messaggio proveniente dal ministero dell'Interno, relativo alla possibilità di fare jogging e passeggiare sotto casa: si trasmette irresponsabilmente l'idea che l'epidemia è ormai alle nostre spalle. In Campania rimane in vigore l'ordinanza regionale che vieta di uscire a passeggio o di fare jogging", conclude De Luca.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche