Palestre, lunedì la riapertura: come si stanno preparando da nord a sud

riaperture
©Ansa

In tutta Italia palestre  e centri sportivi si stanno oganizzando per riaprire lunedì 25 maggio. Molte le restrizoni e le misure da adottare per rispettare le linee guida del governo, dalla sanificazione degli ambienti alle distanze da mantenere. Con Alessandro Acton, Stefano Meloccaro e Francesco Modugno siamo andati a fare visita a tre strutture a Novara, Roma e Napoli pronte per ripartire

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI DEL 24 MAGGIO IN DIRETTA

Da lunedì in tutta Italia, eccetto la Lombardia dove la Regione vuole monitorare la situazione ancora per una settimana, riapriranno palestre, piscine e centri sportivi che prevedono attività sportiva anche al chiuso. Si segue l’esempio di Veneto, Liguria e Sicilia, che hanno già ricominciato lunedì 18 maggio. Siamo stati in giro per l’Italia, al Nord, al Centro e al Sud, per mostrarvi come gli operatori si stanno preparando a una  data, il 25 maggio, per loro e per moltissimi italiani, fatidica. Le restrizioni sono molte e dettagliate, riunite nel documento linee guida pubblicato dall’Ufficio per lo sport del governo: no ad assembramenti all’ingresso, installazione dispenser con gel igienizzanti, obbligo di mascherine, anche se non durante l’attività fisica, spazi organizzati in modo che garantiscano il distanziamento richiesto, due metri che diventano sette quando l’attività si svolge in acqua, con effetti anche sui corsi. A ciò si aggiunga una continua sanificazione di ambienti e attrezzi, con strumenti, come il generatore di ozono, che abbiamo imparato a conoscere durante il nostro viaggio. 

Linee guida palestre

Siamo stati in Piemonte, a Galliate in provincia di Novara, a due passi dalla Lombardia. La titolare di una palestra ci ha spiegato i principali accorgimenti che dovranno adottare per poter riaprire in sicurezza e i procedimenti utilizzati per la sanificazione degli ambienti.

A Roma, con Stefano Meloccaro, vedremo già esempi di attività all’aperto di gruppo, con il giusto distanziamento tra i soci.

A Napoli, con Francesco Modugno, siamo stati dagli olimpionici Patrizio Oliva e Diego Occhiuzzi, campioni di pugilato e scherma, che insieme gestiscono, in un territorio delicato dal punto di vista sociale, la palestra “Mille Culure”

I più letti