Caricamento in corso...
04 aprile 2017

Chelsea, Conte: "Mancano 21 punti. Sul futuro..."

print-icon

Alla vigilia della sfida contro il City di Guardiola, l'allenatore dei Blues frena l'entusiasmo: "Ci mancano sette vittorie. Sulla possibile permanenza in Inghilterra: "Non è ancora il momento di parlarne"

Zero calcoli. Nessuna tabella. Antonio Conte guarda ai punti che mancano alla certezza aritmetica per la vittoria della Premier League. E al Chelsea mancano ancora sette vittorie. Dopo la sconfitta casalinga contro il Crystal Palace all'ultimo turno, alla vigilia della sfida contro il Manchester City, Antonio Conte traccia un primo bilancio della sua avventura inglese. Esattamente il 4 aprile di 12 mesi fa il Chelsea annunciava l'arrivo in estate di Conte, accolto da un contratto fino al 2019.

Il futuro può attendere - Nelle ultime settimane si sono rincorse le voci sulle trattative interrotte per il rinnovo, ma Conte questa mattina, nella consueta conferenza stampa, ha preferito evitare di parlare del suo futuro. "Non è il momento. Posso solo dire che finora è stata un'annata magnifica, ci troviamo in una posizione di classifica che nessuno avrebbe potuto immaginare un anno fa. La sconfitta contro il Crystal Palace, immeritata, non ha cambiato nulla. Sappiamo che il cammino è lungo e che molte squadre restano in lotta per il titolo".

Conte: "Occhio al City"

"Hanno più talento di noi" - La vittoria all'andata proprio contro i Citizens aveva lanciato in orbita i Blues che mantengono sette punti di vantaggio sulla più immediata inseguitrice, il Tottenham. "Sono soddisfatto perché i giocatori hanno sempre dimostrato un grande attaccamento. Puoi perdere, ma con questo spirito c'è sempre un'altra occasione. Il City ha più giocatori di talento di noi, è normale quando sei impegnato anche in Europa. Hanno una rosa di 22 o 23 giocatori molto forti. Noi ne abbiamo di meno, ma abbiamo giovani interessanti che stanno maturando bene".

"Sono un'ottima squadra" - Domani sera allo Stamford Bridge Conte cercherà di battere per la seconda volta stagionale Pep Guardiola che in carriera non ha mai perso due volte nella medesima stagione contro la stessa squadra. "Non sarà Conte contro Guardiola, sarà una partita che entrambe le squadre vorranno vincere ma non sarà facile perché il City è un'ottima squadra", l'avvertimento di Conte.

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky