Wolfsburg, le multe alternative di Labbadia: chi sbaglia lava i piatti

Bundesliga
labbadia_2_getty

L'allenatore del club tedesco ha varato un nuovo codice di condotta che prevede punizioni inusuali per i giocatori che sgarrano. E i giocatori saranno responsabili dell'applicazione delle sanzioni

Sbagli? Paghi. Ma al Wolfsburg non te la cavi con una "semplice" multa. Da quest'anno, chi non si attiene ai regolamenti lava i piatti e sistema la tavola. Il codice di condotta da osservare scrupolosamente nel club tedesco è quello varato dal tecnico Bruno Labbadia che in vista del via della Bundesliga ha annunciato anche punizioni inusuali per i giocatori della sua squadra poco diligenti. "Vanno bene le multe, ma a volte sono più efficaci altri sistemi - ha detto l'allenatore del Wolfsburg in un'intervista a Sport Bild ripresa da molti siti tedeschi - penso ad esempio a lavare i piatti e sistemare dopo il pranzo. O ancora distribuire le attrezzature per gli allenamenti ai compagni di squadra: non è certo una cosa divertente".

Il "manuale" di comportamento a cui i giocatori della squadra tedesca dovranno attenersi prevede anche altro: "Abbiamo creato un codice di condotta che definiamo 'rettangolo di gioco': chi non lo rispetta, esce. Riguarda il rispetto, l'uso dei telefoni cellulari, insomma l'ordine. In questo codice si chiarisce anche che saranno gli stessi giocatori ad essere responsabili dell'applicazione delle sanzioni: "Loro devono assicurarsi che le regole siano rispettate - conclude Labbadia - se qualcuno arriva in ritardo i compagni di squadra dovranno subito chiedere che venga applicata la sanzione".

I più letti