Calcio femminile, Juventus e Fiorentina in finale di Supercoppa: battute Roma e Milan

femminile
Martina Angelini

Martina Angelini

La Fiorentina raggiunge la Juventus nella finale di Supercoppa, in programma domenica (ore 12.30, diretta su Sky Sport). Le viola hanno battuto in rimonta il Milan, le bianconere hanno superato la Roma dopo i supplementari

Fiorentina-Milan 2-1 (highlights)

Nonostante i tanti problemi delle ultime ore è la Fiorentina ad aggiudicarsi la seconda semifinale di Supercoppa, raggiungendo la Juventus nella finalissima di domenica. Le viola devono fare i conti con le tante assenze sia per Covid (fra cui quella di mister Cincotta) che per infortunio (ultimo quello grave di Marta Mascarello che nell'ultimo allenamento ha riportato la lesione del crociato). Il Milan in formazione tipo parte forte, Giacinti reclama subito un rigore per uno sgambetto di Quinn e un minuto più tardi supera Shroffenegger con un pallonetto che regala alle rossonere il vantaggio. Ma la Fiorentina reagisce e nella ripresa la ribalta, grazie anche ad un Milan apparso non nella sua migliore serata. Prima Abigail Kim trova il pari facendosi trovare pronta sul secondo palo dopo un cross di Zanoli, poi Quinn sfrutta i suoi 183 centimetri segnando di testa da calcio d'angolo il gol partita.
Il Milan non riesce a reagire e dovrà metabolizzare in fretta la delusione se vorrà continuare ad essere l'anti-Juve almeno in campionato.

IL TABELLINO

FIORENTINA (4-3-1-2): Schroffenegger; Thogersen, Quinn, Tortelli, Zanoli (88' Cordia); Middag, Neto, Vigilucci (62' Clelland); Bonetti; Kim, Sabotino. A disposizione: Ohrstrom, Arnth, Ripamonti, Mani, Pastifieri, Baldi, Monnecchi
All.: A. Cincotta (in panchina N. Melani)
MILAN (3-5-2): Korenciova; Fusetti (89' Rizza), Agard, Spinelli; Bergamaschi, Grimshaw (79' Conc), Jane (79' Simic), Boquete, Tucceri; Dowie (84' Salvatori Rinaldi), Giacinti. A disposizione: Piazza, Rask, Tamborini, Vitale, Mauri. All.: M. Ganz

Reti: 6' Giacinti (M), 56' Kim (F), 65' Quinn (F)

Ammoniti: 4 Giacinti (M), 33 Fusetti (M), 87 Neto (F)

Juventus-Roma 2-1 (d.t.s. - highlights)

Una Juventus che si dimostra squadra cinica e cattiva, anche quando non gioca benissimo, batte la Roma e conquista la finale della Supercoppa. Le giallorosse giocano meglio ma vengono condannate da 2 episodi negativi. Prima sbagliano un rigore clamoroso con la brasiliana Andressa (che calcia alle stelle), poi nella ripresa Camelia Ceasar respinge con le mani fuori area una conclusione di Maria Alves e lascia la squadra in 10 subito prima dei supplementari. I tempi regolamentari erano terminati sull'1-1 dopo il vantaggio bianconero di Barbara Bonansea a cui aveva risposto il bel gol di Alyson Swaby, che partita dalla difesa ha chiuso una triangolazione con Lazaro superando di misura Bacic. Ottima Roma anche in inferiorità numerica, con le giallorosse che si confermano la formazione che esprime il miglior gioco (oggi anche grazie ad un'ottima Manuela Giugliano in cabina di regia) ma fanno fatica a concretizzare. A pochi minuti dalla fine il gol di testa della solita Cristiana Girelli regala alla Juve la finalissima di questa nuova edizione della Supercoppa, in programma domenica alle 12.30.

IL TABELLINO

JUVENTUS (4-3-3): Bacic; Hyyrynen, Salvai, Sembrant, Boattin; Rosucci (65′ Pedersen), Galli, Caruso (51′ Zamanian); Bonansea (119′ Staskova), Girelli, Hurtig (65′ Maria Alves). A disposizione:Tasselli, Gama, Giordano, Lundorf, Berti. Allenatore: Rita Guarino

ROMA (4-3-3): Ceasar; Erzen (77′ Soffia) (118′ Corelli), Swaby, Pettenuzzo, Bartoli; Andressa (91′ Bonfantini), Giugliano, Ciccotti; Thomas, Lazaro, Serturini (90′ Baldi). A disposizione: Pipitone, Corrado, Battistini, Bernauer, Hegerberg, Severini, Corelli, Massa. Allenatore: Elisabetta Bavagnoli.

Reti: al 23′ pt Bonansea B. (Juventus D), al 3′ st Swaby A. (Roma D), al 26′ sts Girelli (Juventus D)

Ammonizioni: 16′ Caruso, 54′ Erzen.
Espulsione: 89′ Ceasar

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche