ICC - Milan, Gattuso: "Sconfitta immeritata con il Tottenham. Higuain? Sa come si fa gol"

ICC

L'allenatore rossonero ha commentato la sconfitta subita contro il Tottenham, esprimendo comunque soddisfazione per la prestazione offerta dai suoi giocatori: "Buona partita, ma dobbiamo migliorare nella fase di costruzione"

TOTTENHAM-MILAN, LA CRONACA

TOTTENHAM-MILAN, LE IMMAGINI

Seconda sconfitta per il Milan nella International Champions Cup, i rossoneri cedono di misura al Tottenham che sorride grazie al gol di N'Koudou. Prestazione comunque positiva per gli uomini di Gattuso, che pagano la grande imprecisione sotto porta: "E’ stata una bella partita, soprattutto nel primo tempo – le parole dell'allenatore del Milan nel post gara - la squadra mi è piaciuta molto, è una sconfitta immeritata per quello che si è visto in campo. Siamo cresciuti fisicamente rispetto alla partita con il Manchester United, abbiamo sbagliato qualcosina ma sono molto soddisfatto della prestazione. Di cose positive ne ho viste parecchie. Come abbiamo tenuto il campo e la personalità con cui abbiamo giocato. Dopo abbiamo sbagliato sotto porta, le loro occasioni sono nate da nostri disimpegni. Nel secondo tempo ci sono stati diversi errori, dobbiamo migliorare nella fase di costruzione. Suso? E’ la squadra che deve metterlo in condizione di giocare bene, sta lavorando e cresce ogni giorno di più. E’ un giocatore che ci può far fare il salto di qualità. Halilovic? E’ bravo quando ha la palla tra i piedi, deve migliorare però in fase di transizione. Quando ha la palla assomiglia un po' a Suso, riesce a lasciarti sul posto e se ci lavoriamo potrà crescere molto. Higuain? I dirigenti stanno lavorando, segna da tanti anni ma finché non sarà qui non avrò nulla da dire. In questo momento parlo dei miei attaccanti che sono Cutrone, Kalinic e André Silva".

Parola a Suso e Kessié

Sul match perso contro il Tottenham si è soffermato nel post gara anche Suso: "Il Tottenham è una squadra molto organizzata ma abbiamo giocato bene, è stato un primo tempo molto buono ma purtroppo siamo stati poco precisi. Loro cominciano il campionato prima, dovrebbero stare meglio di noi ma non si è vista differenza. Dobbiamo migliorare, ma non siamo andati così male". Sulla stessa lunghezza d'onda anche l'ivoriano Kessié: "Abbiamo fatto una buona partita, ma possiamo fare ancora meglio di così. Dobbiamo cominciare a vincere. Io personalmente voglio fare tanti gol quest’anno, Gattuso vuole che mi inserisca e dia una mano avanti. Con Calhanoglu devo correre molto di più, lui non è abituato a coprire e quindi devo aiutarlo in campo".

I più letti di calcio