07 marzo 2017

Robur Siena, Saric: "Ora battiamo il Piacenza"

print-icon
Dario Saric - Robur Siena

Dario Saric, centrocampista della Robur Siena (robursiena.it)

Dopo due pesanti sconfitte consecutive, i bianconeri hanno festeggiato sabato la vittoria esterna nel derby con il Livorno. Soddisfatto il centrocampista italo-bosniaco: "I tre punti ci danno morale, ora vogliamo continuare così"

Finalmente Robur Siena. Dopo due sconfitte consecutive, la vittoria esterna a Livorno ha permesso ai bianconeri di prendere una boccata d’aria e di riportarsi a +4 dalla pericolosa zona playout. “I tre punti guadagnati sabato sono stati molto importante, sia perché era un derby sentito sia perché venivamo da un momento brutto”, ha raccontato Dario Saric, centrocampista della squadra, in conferenza stampa. “La vittoria dà morale, alla squadra, ai tifosi. A tutti. Abbiamo preparato la partita molto bene, anche il ritiro ci ha dato una mano, siamo stati concentrati e la testa era quella giusta, anche negli allenamenti”. E ancora: “Quando ho saputo che avrei giocato mi sono concentrato su quello che dovevo fare, quello che avevo provato in settimana. Da luglio mi sono sempre allenato bene, lavoro con la testa giusta quindi quando dovrò giocare da titolare o subentrare a partita in corso darò sempre il massimo”. Sabato prossimo “affrontiamo il Piacenza, una squadra forte, siamo molto concentrati perché è un’altra partita importantissima, soprattutto per dare continuità alla vittoria di Livorno”, ha concluso l’italo-bosniaco.

Scazzola - L’allenatore dei bianconeri ha parlato così dell’importante vittoria esterna di Livorno: “In questo periodo stiamo lavorando bene, dobbiamo far meglio ma stiamo giocando con molti giovani ed abbiamo alcuni infortunati. In alcune partite ci è detto male rispetto a quello che avremmo meritato, arriviamo da un periodo dove ci è andato davvero tutto storto”, ha detto Scazzola analizzando il match del Picchi. “Sapevamo che eravamo in debito con il nostro pubblico perchè avevamo bisogno oltre che di prestazioni anche di punti. Abbiamo sentito tantissimo questa partita, sia i giocatori che io e il mio staff, perchè era un derby. È stata soprattutto la vittoria del gruppo e dei giocatori, e la vittoria è anche per il nostro giovane vice presidente che tanto ci è stato vicino, se la merita”. Dieci partite alla fine: “Dobbiamo fare più punti possibili mettendoci alle spalle il maggior numero di squadre. In diverse partite abbiamo prodotto, creato e raccolto poco: in questa categoria è necessaria solidità, abbiamo giocatori in grado di risolvere la partita in qualsiasi momento”.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky