08 aprile 2017

Lega Pro, girone A: i risultati della 34a giornata

print-icon
cremonese_uscremonese.it

La Cremonese è ora a -1 dalla vetta (foto uscremonese.it)

Sempre più aperta la corsa al primo posto, la 34ª giornata vede l'Alessandria inciampare con il Prato e la Cremonese approfittarne grazie alla vittoria sulla Lupa Roma. Ok anche Como, Piacenza e Renate; doppio 1-1 in Carrarese-Viterbese e Pistoiese-Lucchese, altro pareggio in Pontedera-Livorno

Stop per i grigi, ne approfitta la Cremo

La corsa alla testa della classifica nel girone A di Lega Pro si fa sempre più interessante, l'Alessandria è stata fermata sul campo di casa dal Prato: 2-2 il risultato finale e distanza della Cremonese che ora si è così ridotta a un solo punto. I grigi passano in vantaggio nel primo tempo grazie a Bocalon e raddoppiano al 55' con González, poi inizia la rimonta della squadra toscana: segna Moncini e Tomi pareggia la gara al secondo minuto di recupero su punizione dei 30 metri. Sono ora 70 i punti in classifica della formazione piemontese, 33 quelli del Prato in piena corsa per la salvezza diretta. Subito dietro, al secondo posto, la Cremonese risponde ancora una volta presente. Contro la Lupa Roma finisce 1-0, per i grigiorossi decide una rete di Scappini al 65'. Nel primo tempo la squadra di casa avrebbe già meritato il vantaggio dopo alcune buone occasioni create ma la difesa di Di Michele era riuscita a reggere. Nella ripresa poi arrivano i tre punti che permettono così alla formazione lombarda di salire a quota 69. Rimangono invece ultimi i ragazzi allenati da Di Michele. Vince invece l'altra romana contro l'Olbia, il Racing Roma condanna ad un'altra sconfitta la formazione di Tiribocchi. Apre le marcature Ricciardi nel primo tempo, Kouko pareggia su rigore al 75' prima che - due minuti dopo - De Sousa riporti avanti i gialloverdi che riescono così a salire a 28 punti grazie alla vittoria che ritorna dopo un mese e mezzo. Quarta sconfitta di fila per i sardi che vengono da 12 giornate senza vittoria e restano dunque a quota 32 in classifica.

Siena ancora ko, Como ok

Successo anche per il Como sul Tuttocuoio, la vittoria per 2-0 della formazione lombarda rafforza la posizione in zona play-off della squadra allenata da Gallo; la gara si apre al terzo minuto grazie a Pessina, i lombardi poi pensano soprattutto a gestire il risultato prima di trovare il raddoppio nei minuti di recupero con Chinellato. La formazione ospite ci prova ma senza grandi idee e con poca incisività e resta così al 16º posto in classifica a 33 punti. Sale invece a 49 il Como. Pareggio spettacolare tra Arezzo e Giana, in Toscana finisce 3-3: un risultato che alla fine premia la formazione biancazzurra, con gli amaranto che sprecano il vantaggio accumulato prima con Moscardelli e Yamga e poi con Arcidiacono; la squadra di Albè va a segno con Bonalumi, Bruno e Pinardi nel finale, riuscendo così a salire a quota 60 con un solo punto in meno della formazione di Sottili, avversaria di giornata. Ancora male un'altra Toscana, il Siena perde anche dal Renate; l'1-0 che condanna i bianconeri al quarto ko in cinque giornate viene segnato da Scaccabarozzi al terzo minuto di recupero di un primo tempo molto equilibrato. La Robur resta poi in 10 nel finale per l'espulsione di D'Ambrosio e non riesce così a raggiungere il pareggio che gli permetta di smuovere quota 39 in classifica. 11 in più i punti della formazione allenata da Foschi, che nel prossimo turno affronterà la Pistoiese.

Derby al Piacenza

Vittoria rotonda nel derby per il Piacenza, che contro la Pro Piacenza vince 4-0; un risultato che permette ai biancorossi di salire a quota 55 punti e blindare così il quinto posto. Il primo gol arriva al 32' con Matteassi, nella ripresa aumentano il vantaggio Taugourdeau e Romero con una doppietta; i rossoneri di Pea ci provano ma non riescono a segnare nemmeno un gol che faccia loro credere di poter riaprire la gara e rimangono dunque fermi a quota 45 punti dopo la seconda sconfitta consecutiva. Termina invece con un pareggio la gara tra Carrarese e Viterbese, Miracoli risponde a Neglia nella ripresa e consegna così un punto a testa alle due squadre che si portano rispettivamente al quindicesimo posto con 34 punti e al settimo con 51. Si chiude con lo stesso risultato anche il match tra Pistoiese e Lucchese, nel posticipo della sera segna per primo Cecchini. La squadra di Atzori risponde poi con Rovini; il primo tempo è di marca ospite con gli arancioni capaci invece di reagire nella ripresa con la giusta determinazione. La squadra di casa dunque riesce a pareggiare impedendo poi agli avversari di trovare un nuovo vantaggio. Sono ora 45 i punti della Lucchese, 39 quelli della Pistoiese. L'ultimo pareggio di giornata è quello tra Pontedera e Livorno. Nessun gol segnato dalle due squadre e un punto a testa in una gara a lungo senza emozioni, almeno fino al 71' quando Borghese lascia la squadra di Foscarini in 10. I ragazzi di Indiani però non riescono ad approfittarne e pur costruendo una palla gol molto pericolosa finiscono per non segnare rimanendo dunque fermi a 39 punti. Sale invece a 61 la formazione amaranto. 

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky