user
18 dicembre 2017

Catania, Lucarelli dopo la vittoria di Rende: "Eravamo in piena emergenza, soltanto elogi per la squadra"

print-icon
luc

Tutta la soddisfazione dell’allenatore del Catania dopo la vittoria in trasferta sul Rende: "Eravamo in emergenza, abbiamo portato tutti quelli che potevano camminare. Gli arbitri? Ho solo puntualizzato alcune cose, ma eventuali errori non devono essere un alibi". Felice anche l’attaccante Ripa, autore di una doppietta: "So quello che posso dare al Catania"

SERIE C - RISULTATI E CLASSIFICHE DOPO LA 19^ GIORNATA

Una vittoria importante per dare un segnale forte al campionato: il Catania c’è. Successo netto sull’insidioso campo del Rende per i rossazzurri, che continuano l’inseguimento alla vetta della classifica del girone C di Serie C attualmente occupato dal Lecce. Curiale e Ripa, autore di una doppietta, i protagonisti del 3-0 finale, in una gara non semplice per i siciliani, considerate le numerose assenze per infortuni. Per questo è apparso ancor più soddisfatto Cristiano Lucarelli, che ha commentato così la prestazione dei suoi: "Sono molto soddisfatto per la vittoria, oggi è giusto che i ragazzi prendano tanti elogi, mentre in altre occasioni le colpe devono essere attribuite soltanto a me. Contro il Rende non era facile – ha spiegato l’allenatore del Catania – abbiamo giocato su un campo pesante, al limite della praticabilità, ed eravamo in una situazione di emergenza assoluta. Abbiamo portato in Calabria tutti quelli che potevano camminare, per questo voglio fare un grosso plauso alla mia squadra. E abbiamo ottenuto un’importante vittoria in trasferta, cosa che nella passata stagione non succedeva spesso". Per il Catania ritorno al modulo di inizio stagione, Lucarelli ha scelto di puntare nuovamente sul 3-5-2: "Siamo nati per sfruttare questo sistema di gioco, anche se io non sono integralista ma flessibile sui moduli. Giocando con il 3-5-2, però, rischiamo di meno e segniamo di più – ha spiegato ancora Lucarelli -, io non mi innamoro dei moduli ma dei giocatori che stanno bene. E se segnano, sia Ripa che Curiale giocheranno sempre". In chiusura una battuta sugli arbitri, nelle scorse settimane l’allenatore del Catania aveva puntato il dito su presunti torti subìti: "Ho solo puntualizzato alcune cose, ma gli eventuali torti arbitrali non devono essere mai un alibi".

Ripa: "So cosa posso dare al Catania"

Il protagonista di giornata è stato Francesco Ripa, reduce da un periodo parecchio complicato in zona gol. La doppietta di Rende però rilancia le sue quotazioni nell’attacco rossazzurro: "Sono felice per la vittoria conquistata su un campo difficile e per la doppietta – ha detto l’ex Juve Stabia -. Io penso che il proprio valore si deve dimostrare sul campo, adesso sono contento perché venivo da un momento in cui non riuscivo ad esprimere le mie qualità, ma io so e ho sempre saputo quello che posso dare al Catania. Curiale? Con lui mi trovo bene e oggi lo abbiamo dimostrato. Adesso spero di continuare così, cerco sempre di mettere in difficoltà l’allenatore in allenamento e di farmi trovare pronto quando sono chiamato in causa".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi