Southampton, recensione negativa su TripAdvisor allo Swansea Marriott Hotel: "Non ci torneremo"

Premier League
combo_southampton

La squadra di Hughes, vincitrice dello scontro diretto per la salvezza contro lo Swansea, ha vissuto una disavventura a 24 ore dal match contro i gallesi. E a fine partita si è presa la sua rivincita

GABBIA-GOL SALVA I SAINTS: 0-1 ALLO SWANSEA

FERGUSON HA CHIESTO: "COSA HA FATTO IL DONCASTER?"

Il Southampton martedì ha sbancato il Liberty Stadium di Swansea conquistando virtualmente la salvezza con un turno di anticipo. Manolo Gabbiadini ha realizzato il gol partita a 18 minuti dal termine, sancendo così anche la probabile retrocessione del club gallese, chiamato nell'ultimo weekend di campionato a vincere contro lo Stoke, sperando contemporaneamente in un ko dell'Huddersfield e provando a recuperare da quest'ultimi i 4 gol di differenza nel computo reti generale. Una soddisfazione enorme ottenuta dai Saints, manifestata nello spogliatoio con grandi cori nei confronti dell'attaccante italiano. Ma i festeggiamenti per i biancorossi non si sono fermati lì perché, qualche ore dopo la vittoria, si sono presi anche un'altra rivincita nei confronti dello Swansea. La squadra di Mark Hughes è stata costretta a cambiare hotel all'ultimo per una cancellazione da parte dell'albergo a 24 ore dall'inizio del match. Il motivo? La possibile epidemia di un virus, confermata dalla Sanità Pubblica Gallese. Il club dell'Hampshire, evidentemente, non ha preso bene quest'imprevisto e ha rilasciato una recensione negativa su Tripadvisor, il famoso portale web di viaggi, pubblicando il commento sul proprio account Twitter. "Saremmo dovuti stare qui per un viaggio d'affari estremamente importante - si legge nel testo pubblicato dal profilo 'WeMarchOn' -, solo per vedere poi la nostra prenotazione essere annullata 24 ore prima dell'arrivo, a causa di un'apparente epidemia di virus. È stato molto deludente per noi, mentre le prenotazioni di altri ospiti sembravano rimanere inalterate. L'inconveniente significava per noi trovare un'alternativa con breve preavviso. Così siamo finiti al Vale Resort. Non è un luogo ideale per le nostre esigenze - un viaggio molto più lungo per arrivare al meeting - ma dispone di ottimo personale e ottime strutture e lo consigliamo vivamente. Fortunatamente, l'esperienza non ha rovinato il nostro viaggio. La riunione di lavoro è stata estremamente produttiva! Non abbiamo intenzione di tornare presto".

Sulla questione è intervenuto anche l'allenatore del Southampton, Mark Hughes,: "Contro di noi erano in gioco le 'arti oscure' - ha detto il 54enne gallese -. Queste sono situazioni che una squadra può usare a suo vantaggio, come fattore motivante. Ma non ho mai pensato che fosse colpa dello Swansea. Probabilmente alcuni tifosi hanno creato confusione influenzando le prenotazioni dell'hotel". Il Marriott, la catena che avrebbe dovuto ospitare i Saints, ha provato così a difendersi: "Siamo stati informati alla fine della scorsa settimana di un piccolo numero di soci e ospiti che si erano ammalati - ha dichiarato il direttore generale dell'albergo, Michael Downie -. Come per le nostre normali procedure, abbiamo notificato questa situazione ai grandi gruppi che avevano effettuato una prenotazione in modo da permettere loro di trovare un'alternativa". Una giustificazione che non ha impedito di ricevere una sola stella su cinque come valutazione. In questi giorni però nella città gallese non sarà certamente la notizia più negativa.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche