Cristiano Ronaldo e Lingard in gol insieme allo United: storia di un sogno divenuto realtà

MANCHESTER UTD

Diciotto anni fa, quando era solo un bambino, Jesse Lingard provava a "rubare" i segreti di Cristiano Ronaldo, che all'epoca era appena arrivato al Manchester United. Contro il Newcastle, nel giorno del ritorno ufficiale del campione portoghese a Old Trafford, i due sono andati a segno insieme: per l'inglese un sogno che si realizza

MANCHESTER UNITED-NEWCASTLE 4-1: GOL E HIGHLIGHTS

Se quel giorno del 2003 gli avessero raccontato una storia simile, probabilmente Jesse Lingard non ci avrebbe mai creduto. Come nelle migliori favole, invece, il suo sogno è diventato realtà. Un filo sottilissimo ma evidentemente inscindibile lo ha legato per tutto questo tempo a Cristiano Ronaldo. Lui, Jesse, era solo un bambino di 11 anni che sperava di giocare un giorno nella sua squadra del cuore, il Manchester United. L'altro, il campione portoghese, di anni ne aveva appena 18 e si era appena trasferito dallo Sporting Lisbona al club inglese, con il quale si sarebbe poi affermato come uno dei calciatori più forti di sempre. All'epoca Lingard e Ronaldo non lo sapevano, ma a quasi 20 anni di distanza sono stati protagonisti di una parabola incredibile.

Un idolo per compagno: la storia di Lingard e CR7

LE IMMAGINI

CR7, ritorno da sogno a Old Trafford con doppietta

Negli anni, infatti, è spesso circolato in rete un video nel quale si vede un piccolo Lingard che provava a "rubare" i segreti di quello che diciotto anni fa era soltanto il suo idolo, Cristiano Ronaldo. Il portoghese, infatti, mostrava alcune skills a diversi bambini dell'Academy dei Red Devils, tra i quali pure Jesse. Che oggi, in occasione della gara di Premier League contro il Newcastle, ha coronato il suo sogno. Quello che era un modello da seguire è diventato un compagno di spogliatoio con il quale condividere la gioia del gol, proprio come accaduto nel pomeriggio di Old Trafford. Nella giornata del ritorno a casa di Cristiano Ronaldo - mattatore con una doppietta - Lingard, subentrato a gara in corso, ha firmato la rete del definitivo 4-1 e si è preso l'abbraccio del cinque volte Pallone d'Oro. L'ex West Ham ha poi celebrato tutto sui social, postando su Instagram le foto dei due momenti. Una chiusura del cerchio. Due abbracci differenti, che racchiudono una sola emozione: quella impareggiabile di un sogno divenuto realtà.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche