Atalanta, personalizzato per Gomez. Raimondi: "Smetto a fine stagione"

Serie A
Cristian Raimondi, calciatori dell'Atalanta che diventerà dirigente al termine della stagione (Getty)
raimondi_atalanta_getty

In vista della sfida contro l’Udinese l’argentino non ha lavorato con il gruppo, così come Dramé, Konko e Zukanovic - che hanno proseguito con i rispettivi programmi di recupero. Raimondi: "Smetto di giocare ed entro nello staff del club"

In campo a Zingonia

Prosegue la preparazione dell’Atalanta, i nerazzurri si preparano a tornare in campo domenica alle ore 12:30 alla Dacia Arena contro l’Udinese dell’ex Luigi Delneri. Anche quest’oggi i calciatori si sono ritrovati al centro sportivo Borlotti di Zingonia per la seconda giornata di lavoro sotto gli occhi dell’allenatore Gian Piero Gasperini e del suo staff. Il tecnico - come riporta il sito ufficiale della società nel classico report quotidiano - ha diretto una seduta d'allenamento incentrata su alcuni esercizi di tecnica e di tattica; infine i calciatori sono stati impegnati in una partitella su campo ridotto. Per quanto riguarda i giocatori con qualche acciacco fisico, Dramé, Konko e Zukanovic hanno proseguito con i rispettivi programmi di recupero, mentre il Papu Gomez ha svolto una sessione di lavoro personalizzata. Per la giornata di domani è previsto un nuovo allenamento al mattino, ancora a Zingonia e a porte aperte.

Raimondi: "A fine stagione smetto"

Nel pomeriggio poi, nel classico appuntamento di metà settimana allo store nerazzurro con i tifosi, è toccato a Cristian Raimondi incontrare i tifosi della formazione bergamasca. Così il calciatore classe 1981 ha risposto alle domande dei presenti per quanto riguarda questo finale di campionato, l’obiettivo Europa che l’Atalanta continua ad inseguire e ha anche annunciato una novità riguardo il suo futuro: "E' la mia ultima stagione qui - ha confessato - per un calciatore non è mai facile dire basta, soprattutto quando indossi la maglia della tua città. Porterò dentro con me ogni emozione, ma ho maturato questa scelta. Sto bene fisicamente, ma è giusto dare spazio ai giovani. Entrerò a far parte dello staff tecnico: ringrazio la società per questo, con umiltà porterò le mie conoscenze cercando di inculcare il mondo bergamasco ai calciatori".

"Stagione trionfale"

E ancora: "I miei bambini sono atalantini, come è giusto che sia visto che sono nati a Bergamo. Ho girato un po’ di anni in cui ho fatto belle esperienze, prima assaporare il ritorno. Sono successe tante belle cose e oggi siamo ancora qui. Il fatto che questa sia la mia ultima stagione mi carica, siamo in ottime mani. Tolgo la maglietta e metto la felpa. Comunque vada, sarà una stagione positiva. Record di punti stracciato con tante partite giocate bene. Se poi arriverà l’Europa League, sarà una stagione trionfale: sono certo che ce la faremo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport