Spal-Fiorentina, Pioli: "Bella prova di carattere, queste partite è più facile perderle che recuperarle"

Serie A

Le parole dell'allenatore della Fiorentina, soddisfatto dopo il pareggio esterno sul campo della Spal: "Queste partite è più facile perderle che recuperarle"

Un pareggio per ripartire. Prima della sosta per gli impegni delle Nazionali per la Fiorentina erano arrivate due sconfitte consecutive, sul campo della Spal i viola sono riusciti a portare a casa un punto grazie alla rete di Federico Chiesa nel finale. Diverse le occasioni create dalla squadra di Pioli, che al termine della gara ai microfoni di Sky Sport si è detto soddisfatto soprattutto dell’atteggiamento della sua squadra. "Siamo parzialmente soddisfatti, anche se è chiaro che volevamo tornare a vincere. Credo che questo la squadra per volontà e per gestione della partita lo abbia anche dimostrato. È altrettanto vero – ha detto l’allenatore della Fiorentina - che andare sotto nella prima situazione in cui gli avversari si sono presentati nella nostra area poteva essere pericoloso, queste partite è più facile perderle che recuperarle. Invece noi abbiamo reagito, abbiamo giocato e abbiamo lottato, credendo nella possibilità di riprendere il risultato. Questa è sicuramente una prova di carattere, una reazione positiva che ci deve fare guardare con molta positività al futuro".

Benassi

C’è un pizzico di rammarico nelle parole di Marco Benassi, che ha parlato in zona mista ai microfoni dei cronisti presenti: "E’ un peccato aver ottenuto solo il pareggio perché  abbiamo fatto la partita per 90 minuti, ma ci è mancata cattiveria sotto porta. Avremmo sicuramente potuto vincere, la prestazione c’è stata e ci è mancato soltanto il secondo gol, ma adesso non ci resta che pensare alle prossime gare. Nel primo tempo il nostro possesso palla è stato troppo sterile – ha spiegato il centrocampista viola -, ma come ho già detto non c’è stata la giusta cattiveria per chiudere la partita. Cosa penso di Chiesa? Il suo rinnovo è un segnale importante della società, fa capire che la Fiorentina punta in alto. Fino a questo momento siamo andati a fasi alterne, abbiamo avuto momenti buoni e altri momenti meno buoni. Adeso per dare una svolta abbiamo bisogno di continuità". E in chiusura anche una battuta sulla mancata qualificazione della Nazionale ai prossimi Mondiali: "Da italiano sono enormemente dispiaciuto – ha concluso Benassi -, ma speriamo che da qui si possa ripartire per aprire un nuovo ciclo".

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche