De Ligt: "Alla Juventus sto bene e mi sento apprezzato"

Serie A

Parla il difensore bianconero: "Alla Juve sto bene e mi sento apprezzato. Barcellona? Non ha senso parlare di altri club, nessuno si è fatto avanti. L'ultima stagione è stata difficile, ma se mi avessero detto che avremmo ottenuto questi trofei e la qualificazione in Champions sarei stato contento. Ora penso all'Europeo, con de Vrij formiamo una grande coppia"

La Juventus ha chiuso la stagione con due trofei e una qualificazione in Champions acciuffata all'ultima giornata. Nonostante questi risultati, la società bianconera ha deciso di separarsi da Andrea Pirlo e ripartire da Massimiliano Allegri. Della squadra farà parte anche Matthijs De Ligt, che ha dichiarato di trovarsi molto bene a Torino: "Sono molto contento alla Juve – le sue parole a ESPN - Anche se le prestazioni della squadra sono state inferiori rispetto agli anni precedenti, mi sento bene in campo e apprezzato da tutti. Non so se mi lascerebbero andare, ci sono molti club che hanno problemi economici ma dovreste chiederlo alla società". Più volte è stato accostato al Barcellona: "Non lo so, ma non penso ad altri club perché non ha senso. Non si è fatto ancora avanti nessuno". 

"Stagione difficile, ora testa agli Europei"

approfondimento

Juve, Allegri festeggia il ritorno nel "gabbione"

Sull'ultimo anno, aggiunge: "È stata una stagione difficile fisicamente e mentalmente, con alti e bassi. Sono stato fuori per tre mesi, per poi tornare e prendere il Covid. Se tre settimane fa mi avessero detto che avremmo vinto la coppa e conquistata la qualificazione in Champions League, sarei stato contento". Ora gli Europei, nell'Olanda farà coppia con de Vrij: "Ho giocato tre partite con lui due anni fa, sono andate bene e fuori dal campo siamo ottimi amici. Penso che ci completiamo a vicenda, siamo simili ma anche un po' diversi".