user
15 febbraio 2018

Venezia-Avellino, Inzaghi: "Classifica invidiabile, avanti così"

print-icon
Filippo Inzaghi - Venezia

Filippo Inzaghi, allenatore del Venezia

L'analisi di Superpippo in vista del prossimo impegno contro l'Avellino: "Mi auguro che ci sia tanta gente allo stadio. Lo meriterebbero questa squadra e questa società. Siamo orgogliosi di essere dove siamo..."

 Il pareggio contro lo Spezia da dimenticare, l'Avellino per tornare a sorridere dopo le due vittorie di fila raccolte prima dell'ultima gara. Il Venezia punta i playoff e non si ferma. Inzaghi è uno che non si accontenta mai, ha sempre fame. Ce l'aveva da giocatore e ce l'ha anche oggi, da allenatore, in panchina: "Siamo orgogliosi di essere dove siamo!". Questo il suo commento in sala stampa, prima della prossima partita contro l'Avellino. 

"Spero che allo stadio ci sia tanta gente"

"Mi auguro che ci sia tanta gente. Lo meriterebbero questa squadra e questa società, come dicevo è una partita molto importante per noi perché abbiamo raggiunto una posizione di classifica invidiabile, che nessuno all’inizio della stagione ci prospettava, ma che vogliamo tenerci stretta, per cui, non dimenticando mai da dove siamo partiti, da dove arriviamo, dal fatto che se perdi due partite in serie B sei ancora dentro la zona play-out, ma sapendo che una vittoria ci darebbe il grande slancio, quindi mi auguro che ci sia il pubblico delle grandi occasioni; in Lega Pro abbiamo avuto, a volte, lo stadio tutto pieno, non l’ho ancora visto invece quest’anno, e penso che questa squadra stia meritando, con quello che sta facendo, l’affetto della gente, che comunque non è mai mancato, specialmente quello della curva, che è sempre stata presente anche in trasferta". 

"Avellino sfida difficile"

Sulla prossima gara: "Difficile, l’Avellino era da me pronosticata come una delle sorprese della stagione, come squadra da playoff, è una squadra molto ben allenata e ha un allenatore di grande esperienza, più una grande rosa. Basta guardare il parco attaccanti: se ti puoi permettere Ardemagni, Castaldo, Morosini, Asencio e Bidaoui vuol dire che hai una squadra importante. Ha avuto qualche problema, però ha un allenatore di grande esperienza, bravissimo. E questo ci deve fare anche essere orgogliosi di essere a sei punti dall’Avellino. A volte, anche rendersi conto di quello che stiamo facendo può essere importante e darci la carica giusta per continuare su questa strada".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Dal bob al pattinaggio: gli azzurri in gara oggi

Ferrari SF71H, continuità e coraggio

MotoGP, divorzi e scenari futuri. E' già il 2019

Olimpiadi LIVE: niente medaglia per Kostner, è 5^

Fa tutto Westbrook: tripla doppia e buzzer beater

Cavs, primo ko del nuovo corso: vince Washington

Alonso aspetta la McLaren: MCL33 LIVE dalle 8

Solo otto azzurri in gara oggi: ecco i nomi

Lazio e Milan, i pericoli del sorteggio. LIVE 13

Papu Gomez: "Ci riproveremo l'anno prossimo"

Borini gol, Milan no problem: 1-0 al Ludogorets

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI