Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
23 novembre 2018

Calciomercato Inter, Karamoh: "Tornerò in nerazzurro: non vogliono un Coutinho-bis"

print-icon

L’esterno francese, attualmente in prestito al Bordeaux, ha rivelato in un’intervista l’alta considerazione che il club nerazzurro ha di lui: “Mi reputano un calciatore da nazionale e non vogliono perdermi come successe con Coutinho”

INTER, INFORTUNIO MUSCOLARE PER DALBERT

INTER-FROSINONE, LE PROBABILI FORMAZIONI

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Un primo anno passato tra poche soddisfazioni e poco spazio, per Yann Karamoh in nerazzurro. Al punto da trasferirsi in prestito al Bordeaux per trovare maggiore continutità. Ma, come lui stesso ha rivelato in un’intervista al quotidiano Sud Ouest, l’Inter lo tiene ancora in altissima considerazione. “Mi reputano un giocatore da nazionale nel prossimo futuro, pensano che abbia molto potenziale e vogliono evitare di commettere lo stesso errore fatto con Coutinho anni fa, che lì non giocava e poi è esploso dopo essersi trasferito. Sono arrivato giovane a Milano e non è facile ritagliarsi spazio lì perché ci sono tanti grandi giocatori, così come ora è difficile per Keita e Lautaro Martinez. Prima di accettare il prestito al Bordeaux ho parlato con la società, che mi ha detto che potevo partire ma che mi avrebbero lasciato il posto” ha detto l’esterno francese.

I primi anni al Caen

Nel corso dell’intervista, Karamoh ha parlato anche dei suoi primi anni da professionista: “Mi sono formato al Caen dove ho passato sei anni meravigliosi. A Parigi tutti i giovani vogliono giocare col Paris Saint-Germain ma alla fine non hanno mai firmato un contratto da professionista. Sono stato molto cercato: potevo passare al Monaco o al Lille, ad un'ora da Parigi, quando avevo 13 anni. Io giocavo a calcio per divertimento, i miei amici mi dicevano di restare al Caen. Quando ero a Clairefontaine era molto calda la pista col Rennes, ho legato molto con Mbappé che mi ha sempre chiesto dove stessi per firmare. Non ho detto a nessuno che stavo per andare al Caen: lì c'erano diversi miei amici”.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI