08 marzo 2017

Ciclismo, Caruso leader alla Tirreno-Adriatico

print-icon
tir

Come un anno fa la BMC domina la cronosquadre d’apertura a Lido di Camaiore battendo Quick-Step e FDJ. Quintana il migliore dei big. Si difendono Nibali e Aru. Team Sky in ritardo per una paurosa caduta di Moscon

La Tirreno-Adriatico si è aperta con una cronosquadre di 22 km con partenza e arrivo a Lido di Camaiore. L’americana BMC di Van Avermaet e Van Garderen ha chiuso in 23’20” precedendo di 17 secondi la QuickSteps di Tom Boonen e facendo segnare una media di 58,371 sul percorso piatto.
La maglia di leader della classifica è andata all’italiano Damiano Caruso, passato per primo sul traguardo. Ora avrà la possibilità di difendersi nelle prossime tappe, comprese quelle che prevedono le salite.

A proposito di classifica, da sottolineare il terzo posto della Fdj di Pinot a pari merito con la Movistar di Quintana, entrambi certamente tra i favoriti per la vittoria finale, soprattutto il colombiano.
In ritardo la Bahrain Merida di Nibali che ha perso 53” e l’Astana di Aru che è a 55” dai leader.
Sfortunato il Team Sky, fermato da una doppia foratura di Landa e Rosa e anche da una rovinosa caduta di Moscon che ha distrutto la ruota anteriore prendendo una buca e ha rimediato diverse escoriazioni. Il Team Sky ha chiuso in 25’02”.
 

Tutti i siti Sky