Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, infortuni in casa Clippers: dopo Patrick Beverley, si ferma anche Paul George

NBA

L’All-Star della squadra di Los Angeles ha giocato soltanto 16 minuti – tutti nel primo tempo – nella sfida vinta contro Detroit, fermato da un fastidio al ginocchio: “Nulla di grave”, sottolinea Rivers, ma i Clippers restano in allerta

Continua ad accorciarsi la rotazione degli L.A. Clippers, costretti a rinunciare negli ultimi giorni a Patrick Beverley a causa di una distorsione al polso destro e preoccupati dalle condizioni di Paul George. L’All Star ex-Thunder, fermato da un dolore al ginocchio sul finire di primo tempo, non è rientrato sul parquet dopo l’intervallo lungo e si è goduto da spettatore la cavalcata che nel terzo quarto ha permesso ai padroni di casa di chiudere i conti contro Detroit. “Non è successo nulla di particolare, nessun evento traumatico – sottolinea Doc Rivers a fine partita – è stato soltanto un dolore e un fastidio che non gli permetteva di giocare al meglio. Ne abbiamo parlato durante l’intervallo e a quel punto abbiamo deciso di tenerlo precauzionalmente a riposo. Nei prossimi giorni valuteremo con calma la gravità dal problema”. Il tendine del ginocchio sinistro è uno dei più sollecitati dai giocatori di pallacanestro, situazione ancora più delicata nel caso di George – dal passato medico complicato e pieno di gravi infortuni. A consolare lo staff medico però è stato lo stesso n°13 dei Clippers, uscito dagli spogliatoi a fine gara senza riportare all’apparenza nessuna conseguenza particolare. Durante la partita PG13 aveva lamentato un dolore alla parte bassa della schiena, ma tutto partiva in realtà dal ginocchio affaticato che lo ha obbligato a chiudere il match contro Detroit con 12 punti in 16 minuti. Al suo posto Doc Rivers in quintetto nella ripresa ha lanciato Rodney McGruder, mentre per Beverley la situazione potrebbe già risolversi nelle prossime due gare: contro Memphis e New York – sfide in back-to-back allo Staples Center – la speranza è quella di avere a disposizione almeno uno dei due titolari.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche