Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Ja Morant vuole i playoff per eguagliare Michael Jordan ed Elgin Baylor

NBA
©Getty

Il candidato numero uno al premio di rookie dell'anno al momento guida i Grizzlies (ottavi a Ovest) sia per punti che per assist. E da leader in queste categorie alla prima stagione NBA, solo due leggende del calibro di MJ e Baylor sono riuscite a trascinare la propria squadra ai playoff

Il focus di Ja Morant alla ripresa della stagione sarà uno e uno soltanto: mantenere i suoi Memphis Grizzlies, attualmente ottavi, tra le squadre da playoff della Western Conference, rintuzzando gli attacchi dei vari Blazers, Pelicans e altri. Poi però, anche a livello personale, al prodotto di Murray State non mancano le motivazioni per fare bene. Innanzitutto completare una stagione che lo vede chiaro candidato al premio di rookie dell’anno, approfittando dell’infortunio che ha fermato a lungo Zion Williamson per portarsi a casa un riconoscimento davvero prestigioso. Poi — dovesse continuare a mantenere le statistiche fin qui fatte registrare — Ja Morant potrebbe pensare di aggiungere il suo nome a quello di due leggende come Michael Jordan ed Elgin Baylor, terminando la sua prima stagione NBA trascinando la propria squadra ai playoff e chiudendo come miglior marcatore e passatore di squadra. Alla ripresa del campionato, infatti, il n°12 di Memphis è il miglior realizzatore di squadra (17.6 punti a partita, il secondo è Jaren Jackson Jr. a 16.9) e anche il più produttivo per assist (6.9 contro i 4.4 di Tyus Jones). Da matricole soltanto Michael Jordan ai Bulls nella stagione 1984-85 (28.2 punti e 5.9 assist) ed Elgin Baylor ai Lakers in quella 1958-59 (24.1 e 4.1 — ma anche 15 rimbalzi!) sono riusciti a centrare i playoff finendo contemporaneamente come migliori realizzatori e passatori di squadra. E si tratterebbe senza dubbio di una compagnia eccellente per il giovane talento dei Grizzlies. 

NBA: SCELTI PER TE