Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, i conti in tasca a Zion Williamson: il rookie dei Pels coperto d'oro dagli sponsor

NBA
©Getty

Finirà per guadagnare meno del previsto (perso un milione di dollari circa) dalla sua prima annata coi Pelicans, ma l'ex giocatore di Duke ha già attirato l'attenzione di sponsor importantissimi. Non solo punti e rimbalzi, Zion Williamson è anche una macchina da soldi

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI LIVE

Probabilmente non vincerà il premio di matricola dell’anno (scontando le troppe gare saltate a inizio stagione per via dell’infortunio), ma Zion Williamson sa sicuramente come consolarsi: guardando al suo conto in banca. Per essere un giocatore che finora ha disputato soltanto 19 partite NBA, l’ex Duke guadagna già come un veterano affermato. Non tanto guardando al salario che riceve dai Pelicans, giocoforza vincolato a quella rookie scale che impone cifre predeterminate, ma facendo un approssimativo conto degli introiti dovuti ai suoi già numerosi contratti di sponsorizzazione. In questo primo anno nella lega Williamson avrebbe dovuto essere pagato 9.757.440 dollari da New Orleans, per il primo anno di un contratto che prevede 10.245.480 dollari l’anno prossimo (garantiti) e più di 24 milioni per il terzo e quarto anno anno (l’opzione è in mano alla squadra, ma ovviamente New Orleans la eserciterà). Lo stop dovuto alla pandemia ha interrotto la stagione dei Pelicans a 64 gare disputate: ne giocheranno altre 8 a partire dal 30 luglio, portando così il totale a 72, 10 in meno delle originarie 82. Significa che Williamson, dei 9.757.440 dollari del suo accordo, finirà per incassarne “soltanto” 8.703.721 ma le mancate entrate saranno facilmente compensate dagli accordi extra-pallacanestro che l’ex prima scelta assoluta ha già firmato.

Da Jordan a Gatorade fino a Panini: tutti vogliono Zion

Il contratto che ha destato più clamore è quello firmato con Michael Jordan: non per gli Hornets, ma per il brand che prende il nome proprio dall’ex n°23 dei Bulls. Williamson sarà un testimonial Jordan Brand per i prossimi 7 anni per la bella cifra di 75 milioni di dollari, un’ordine di grandezza che lo mette nell’orbita di giocatori NBA come Kevin Durant o di fenomeni sportivi alla Cristiano Ronaldo. Non solo: a quelli versati da Jordan Brand si vanno ad aggiungere i dollari portati in dote dalla firma con Gatorade, anche qui nell’ordine delle decine di milioni di dollari (è il quarto testimonial NBA del brand, dopo Paul George, Karl-Anthony Towns e Jayson Tatum), e poi quelli di NBA2K (che potrebbe presto farne l’uomo copertina dell’edizione 2K21 del gioco), di Fanatics (merchandising online), Mountain View (bevande) e Panini, per i quali ha un accordo in esclusiva per le trading card. Insomma, potrebbe anche vedere Ja Morant sollevare al suo posto il premio di matricola dell’anno, ma Zion Williamson sembra lanciato verso una carriera davvero unica, tanto in campo quanto fuori.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche