Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Ben Simmons cambia ruolo e fa felice anche Joel Embiid

philadelphia
©Getty

Rivoluzione tecnica in casa Sixers: Simmons provato esclusivamente da ala grande in allenamento a Orlando, con Milton a portare palla: “Il modo migliore per valorizzarlo”. Embiid esulta: “Sarà fantastico averlo al mio fianco sotto canestro”

Una point guard moderna, dalle grandi dimensioni e in grado di alzare il ritmo a proprio piacimento. Spesso dominante contro il suo avversario diretto, ma purtroppo priva di tiro da fuori e non in grado di aprire l’area per le giocate di Joel Embiid. Ormai a Philadelphia conosco bene pregi e difetti di Ben Simmons, così come da tempo in molti sussurrano in maniera più o meno velata la possibile soluzione ai problemi che affliggono i Sixers: basta giocare con l’australiano da point guard. Un cambio di ruolo che è stato provato in questi primi giorni d’allenamento, come sottolineato da coach Brett Brown che ha detto di aver fatto giocare Simmons esclusivamente in posizione di ala grande. “È così dinamico e veloce: averlo tutto il tempo con la palla in mano non gli permette di esprimere al meglio le sue doti”. L’aver utilizzato così a lungo Simmons nel ruolo di point guard è stato in realtà anche frutto delle necessità dettate da un roster che non offriva grosse alternative: “Non abbiamo Damian Lillard o Chris Paul in squadra, per quello aveva senso che il nostro miglior giocatore portasse il pallone. Adesso vogliamo sperimentare e capire se altre strade sono percorribili”, chiosa coach Brown. I più attenti in realtà punteranno il dito contro la gestione fatta da Philadelphia sul mercato negli ultimi anni: “Perché spendere decine di milioni per Al Horford quando a disposizione la scorsa estate c’era anche Malcolm Brogdon?”, si domandano alcuni. La risposta e la scossa però sono arrivate direttamente dal campo nelle settimane prima della sospensione: Shake Milton, super tiratore dall’arco e grande capacità di gestione del ritmo e dei possessi Sixers. Proprio quello che serviva per togliere il pallone dalle mani di Simmons.

Anche Joel Embiid approva la scelta: “Faremo la differenza, soprattutto in difesa”

Un cambio che potrebbe aprire enormi spazi in area ai tagli del già citato Simmons e al gioco spalle (o fronte) a canestro di Joel Embiid - il primo a gioire della notizia e della novità tecnica apportata da coach Brown: “Credo proprio che le cose andranno per il meglio: sono anni che giochiamo insieme e ho sempre sottolineato quanto sia importante la nostra intesa sul parquet. Dopo questo cambio la nostra sintonia potrebbe trarne enormi benefici, soprattutto quando si tratterà di proteggere il ferro. In attacco quando lasciano spazio a Simmons, le difese avversarie sono costrette ad affrontare il giocatore probabilmente più veloce della NBA. Prende il rimbalzo e via, parte in transizione e trova i tiratori. Poterlo sfruttare da 4 ci permetterà di avere diverse opzioni quando attaccheremo a metà campo: nel pick&roll ad esempio può svolgere qualsiasi compito. Sarà fantastico esplorare tutte le soluzioni che avremo a disposizione”.

NBA: SCELTI PER TE