Please select your default edition
Your default site has been set

Memphis, Ja Morant contro il format con il play-in: "Ci penalizza"

grizzlies

Alla stella dei Grizzlies non piace la regola per cui se tra l'ottava classificata di una Conference e la nona ci saranno 4 o meno partite di differenza si disputerà uno spareggio per l'accesso ai playoff: "Non è giusto, ma è una cosa che non possiamo controllare". Memphis prima dello stop era infatti ottava, ma pur mantenendo la posizione a fine stagione regolare rischia di dover giocarsi la post season con una delle inseguitrici

Quando tutto si è fermato Memphis occupava - anche un po’ a sorpresa - l’ottavo posto a Ovest. Una posizione che gli avrebbe garantito l’accesso diretto ai playoff. Ma il nuovo formato della NBA per questa stagione segnata dal Covid-19 prevede che, se a fine regular season tra l’ottava e la nona in classifica ci saranno 4 o meno partite di distacco, si giocherà uno spareggio per decidere chi andrà ai playoff, il cosidetto play-in (una partita in caso di vittoria dell’ottava, due in caso di un primo successo della nona). Una regola che potrebbe penalizzare proprio i Grizzlies e che non piace al probabile rookie of the year Ja Morant: “Non è giusto, ma non possiamo farci niente, è una cosa che non possiamo controllare – ha detto – possiamo solo controllare come affronteremo le partite che ci restano. Sarà una motivazione in più, una spinta extra”. I Grizzlies al momento hanno un vantaggio di 3,5 partite su tre squadre: Portland, Sacramento e New Orleans. E tre delle otto partite che giocheranno saranno contro squadre in corsa per l’ultimo posto playoff, a partire da quella contro i Blazers. “All’inizio della stagione – ha concluso Morant - penso che fossimo proiettati al 29esimo posto e guardateci ora. Dobbiamo usare questa situazione come benzina per continuare a lavorare. Siamo una squadra affamata e sappiamo di cosa siamo capaci, dobbiamo solo andare là fuori e giocare come sappiamo”

NBA: SCELTI PER TE