Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, i Pelicans non rinnoveranno il contratto di Isaiah Thomas, per ora

MERCATO NBA

I New Orleans Pelicans hanno deciso di non rinnovare il contratto decadale di Isaiah Thomas, almeno per il momento. Secondo quanto riportato da ESPN, la priorità è trovare un giocatore in grado di sostituire gli infortunati Josh Hart e Nickeil Alexander-Walker, ma c’è la possibilità che Thomas venga richiamato nelle prossime settimane

L’esperienza di Isaiah Thomas ai New Orleans Pelicans potrebbe essere durata appena tre partite. Secondo quanto riportato da ESPN, la dirigenza guidata da David Griffin ha deciso di non rinnovare il contratto di dieci giorni scaduto martedì, anche se non è escluso che Thomas venga richiamato nel prossimo futuro. Il motivo sta negli infortuni subiti da Josh Hart (rottura del legamento nel pollice) e Nickeil Alexander-Walker (distorsione alla caviglia) che impongono alla squadra di trovare un giocatore perimetrale in grado di coprirne i minuti, ruolo che Thomas non può ricoprire dati i suoi limiti di altezza. Al suo posto è stato firmato James Nunnally con un contratto two-way e i Pelicans, anche per motivi di luxury tax, potrebbero aspettare un paio di settimane prima di richiamare Thomas. 

approfondimento

In campo dopo 14 mesi: il ritorno di Isaiah Thomas

Nelle tre partite disputate con la maglia dei Pelicans il due volte All-Star non ha certamente brillato, viaggiando a 7.7 punti di media con il 33% al tiro (9/27) di cui 3/12 dalla lunga distanza, pur ricevendo l’apprezzamento dello spogliatoio. “Da quando sono nella lega non ho mai incontrato un veterano più grato dell’opportunità di giocare. È stato incredibile qui” ha detto Stan Van Gundy. “Spero che si sia goduto entrare e segnare, anche solo per qualche minuto, ricevendo l’apprezzamento dei tifosi. Se lo è sicuramente meritato. Mi sento privilegiato ad avere avuto l’opportunità di allenarlo, seppur per poco”. Sulla stessa falsariga anche Brandon Ingram: “Un professionista esemplare: è venuto qui a fare il suo lavoro, sia in campo che in panchina. Ha sempre un consiglio per i giovani, ci sostiene costantemente sia che entri oppure no. Per noi ha significato tanto”. Thomas non era riuscito a trovare una squadra in autunno dopo che nella scorsa stagione ha disputato 40 partite con gli Washington Wizards, scendendo in campo per la nazionale USA nelle partite di qualificazione alla FIBA AmeriCup.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche