Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Boston Celtics: infortunio Jaylen Brown, fuori per il resto della stagione

L'INFORTUNIO
©Getty

Il n°7 dei Celtics, già fuori per un problema alla caviglia, salterà il resto della stagione e sarà costretto a operarsi al tendine del polso sinistro: un infortunio che lo terrà fuori diversi mesi e che pone fine a una regular season da massimo in carriera per Brown - 24.7 punti di media. Assenza pesante anche per Boston, che dovrà conquistarsi l’accesso ai playoff senza uno dei suoi migliori giocatori

I Celtics, impegnati nella complicata rincorsa al 6° posto a Est e sempre più vicini a giocare almeno una gara di play-in per accedere alla post-season, dovranno fare a meno di uno dei migliori talenti a disposizione di coach Brad Stevens per il resto della stagione: Jaylen Brown, già fuori negli ultimi dieci giorni, non sarà a disposizione a seguito della rottura del tendine del polso sinistro. Il n°7 di Boston chiude così in anticipo la miglior stagione della sua carriera in termini di punti - 24.7 di media - tirando con il 48.4% dal campo, spalle ideale da affiancare a un Jayson Tatum che dovrà provare a fare tutto da solo nelle prossime settimane. Dopo la diagnosi arrivata nel weekend - mentre i Celtics senza di lui incassavano una sconfitta pesantissima in ottica playoff contro gli Heat - Brown si sottoporrà a un’operazione nel corso della settimana. A Boston non hanno ancora stilata nessuna tabella di marcia per il rientro, ma a fare da riferimento c’è quando accaduto a Romeo Langford lo scorso 22 settembre - che ha avuto lo stesso infortunio e a cinque mesi e mezzo di distanza dall’intervento è tornato a disposizione. Dovesse seguire le stesse tempistiche, Brown potrebbe essere in campo a fine ottobre - all’inizio della prossima regular season.

vedi anche

Scontro Tatum-Brown: c’è preoccupazione a Boston

Una notizia che ha colto di sorpresa i tifosi dei Celtics, dopo che Brown era rimasto fuori nelle ultime tre partite per un problema alla caviglia a seguito dello scontro fortuito con Tatum nell’ultimo minuto di gioco della gara persa contro Portland lo scorso 2 maggio. Di polso in realtà non ne aveva parlato nessuno, diventando così soltanto l’ennesimo intoppo nella stagione di Boston - martoriata dagli infortuni e dalle assenze causa COVID che ne hanno segnato il cammino durante questa regular season, passando così dall’essere finalista di Conference al rischiare di restare fuori dai playoff. Bobby Marks di ESPN ci ricorda invece che Brown è riuscito a fare in tempo a toccare quota 58 partite giocate in regular season - numero minimo previsto dal suo contratto per far scattare un bonus da 446.429 dollari. Una piccolissima consolazione in un finale di stagione che poteva avere ben altro significato e valore, per Brown e per i Celtics.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche