Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Julius Randle vince il premio di giocatore più migliorato del 2020-21

NBA

Vittoria schiacciante da parte dell’All-Star dei Knicks che conquista 493 punti (su 500 massimi a cui puntare), lasciandosi alle spalle sia Jerami Grant che Michael Porter Jr. - chiudendo così nel migliore dei modi una stagione al limite della perfezione. Un riconoscimento ricevuto direttamente dalle mani del suo primo tifoso: il piccolo Kyden, che ha seguito tutte le partita di papà Julius

Dopo la prima convocazione in carriera all’All-Star Game e i playoff conquistati con merito alla guida dei New York Knicks, Julius Randle chiude il cerchio in una stagione che difficilmente dimenticherà conquistando il premio di giocatore più migliorato dell’anno - il riconoscimento introdotto dalla stagione 1985-86, pensato per il talento che più di ogni altro in NBA è riuscito nel giro di una stagione a dare una svolta al proprio rendimento. Quella di Randle è stata una vittoria schiacciante: su 100 votanti, in 98 lo hanno indicato al primo posto della loro selezione - conquistando 493 punti (sui 500 massimi a cui ambire), staccando di oltre 350 Jerami Grant giunto secondo. Michael Porter Jr. chiude il podio a quota 138. Una regular season per l’All-Star dei Knicks in cui i numeri parlano da soli: nella seconda stagione a New York infatti, Randle ha messo a referto oltre 24 punti di media, conditi con 10 rimbalzi e 6 assist, restando sul parquet per oltre 37 minuti nelle 71 gare disputate. Tutti massimi in carriera che gli hanno permesso di terminare nella top-20 NBA per punti, rimbalzi e assist - impresa riuscita soltanto a pochissimi. Randle ha migliorato in maniera evidente anche la capacità di colpire con i piedi oltre l’arco, realizzando 160 triple - soltanto otto in meno di quanto fatto nelle cinque stagioni precedenti in combinata (168), trovando il fondo della retina con oltre il 40% dei tentativi dopo aver iniziato la regular season con meno del 30% in carriera. Un premio di Most Improved Player insomma ampiamente meritato.

Il premio lo consegna a sorpresa suo figlio Kyden

vedi anche

Randle e il rebus rinnovo: in ballo 100 milioni

A dargli la buona notizia e a renderlo un papà ancora più orgoglioso ci ha pensato il suo primo tifoso: il piccolo Kyden, il figlio di Randle che non perde mai una partita di papà Julius ed è diventato famoso dopo la diffusione di un video in cui, stizzito a causa del comportamento di un suo compagno di squadra, se la prendeva con lui durante un allenamento tra bambini pur di riprendersi il pallone (il tutto davanti agli occhi di suo padre). Kyden è spuntato a margine dell’allenamento in cui i Knicks stavano preparando la seconda partita della serie contro gli Hawks, dichiarando orgoglioso: “Sto per fare una sorpresa a mio padre, consegnandogli il premio di giocatore più migliorato dell’anno”. Il suo arrivo in campo è coinciso con l’ovazione da parte dello staff tecnico e dei compagni di Randle, orgogliosi quanto lui di un riconoscimento più che meritato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche