Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Devin Booker si fa male ma esulta sui social: "Zero sconfitte a novembre"

PHOENIX
©Getty

I Phoenix Suns hanno vinto il big match contro i Golden State Warriors, chiudendo un mese di novembre perfetto con 16 vittorie e 0 sconfitte, portando a 17 la striscia di successi consecutivi per pareggiare il record di franchigia. Il tutto nonostante l’assenza di Devin Booker, uscito nel secondo quarto per un infortunio muscolare che non gli ha impedito di esultare in panchina e di twittare sui social

Il mese di novembre non avrebbe potuto chiudersi meglio per i Phoenix Suns, almeno a livello di risultati. La squadra di coach Monty Williams ha chiuso il mese con 16 vittorie e zero sconfitte, portando a 17 la striscia di vittorie consecutive cominciata il 30 ottobre in casa contro Cleveland e allungata battendo nientemeno che i Golden State Warriors, agganciandoli al primo posto della Western Conference con un record di 18-3. Chris Paul e soci sono così riusciti a pareggiare il record di franchigia con 17 successi in fila, con la possibilità di superarlo nella notte tra giovedì e venerdì in casa contro Detroit (reduce da sette sconfitte consecutive) e di allungarlo ulteriormente tra venerdì e sabato a San Francisco sempre contro gli Warriors. Il problema è che molto probabilmente dovranno farcela senza Devin Booker: il miglior realizzatore dei Suns è infatti uscito a metà secondo quarto contro Golden State dopo aver sentito "tirare" un muscolo della gamba sinistra, senza più rientrare in campo nella ripresa. Per lui si tratta di un infortunio al bicipite femorale e i suoi tempi di recupero non sono ancora noti: lo scorso gennaio per uno stiramento nella stessa zona del corpo saltò quattro partite, ma con il record che sono riusciti a costruire i Suns potrebbero concedergli più riposo.

Il tweet di esultanza di D-Book

In ogni caso Booker è rimasto in panchina per tutta la ripresa tifando come un pazzo per i suoi compagni, venendo inquadrato spesso e volentieri dalle telecamere per cogliere le sue reazioni dopo il parziale di 10-1 che ha deciso la sfida negli ultimi cinque minuti di partita. Dopo la gara Booker — che non è uno particolarmente avvezzo ai social — ha twittato tre semplici parole: "No loss November", nessuna sconfitta a novembre. Per un giocatore che nei primi anni di carriera veniva accusato di essere un "accumulatore di statistiche" in una squadra perdente, questo momento magico in cui accumula vittorie su vittorie non può essere scalfito neanche da un infortunio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche