Olimpiadi, la super copertina de L'Equipe con Asterix e Obelix. FOTO

Olimpiadi
equipe_olimpiadi

Il quotidiano sportivo francese dedica la copertina a Albert Uderzo, il creatore (con René Goscinny) della saga di Asterix e Obelix scomparso a 92 anni e proprio nel giorno in cui il Cio ha annunciato il rinvio dei Giochi di Tokio all'anno prossimo per l'emergenza coronavirus. Da qui l'intuizione della cover con una delle storie più celebri del disegnatore: "Astérix aux jeux Olympiques" (nel 2021, aggiungono loro). Omaggio anche dagli spagnoli di "Marca"

"Mentre Albert Uderzo, uno dei due padri di Asterix, ci ha lasciato ieri all'età di 92 anni, il Giappone e il CIO hanno annunciato il rinvio dei Giochi olimpici di Tokio all'anno prossimo". Nasce così la bellissima copertina de L'Equipe - e del quotidiano spagnolo Marca - che nell'edizione del 25 marzo celebrano il grande disegnatore con una delle sue storie più famose e attuale come non mai: "Astérix aux jeux Olympiques" (nel 2021, aggiungono loro). Uderzo è deceduto nel sonno nella sua abitazione di Neuilly a causa di un infarto, la sua morte non è legata al coronavirus. "Era stato molto stanco da diverse settimane", ha spiegato suo genero Bernard de Choisy. Insieme allo sceneggiatore René Goscinny (scomparso nel 1977) ha dato vita nel 1959 a una saga di fumetti divenuta presto epica, le avventure dei Galli e  l'eterna lotta contro Giulio Cesare e i romani tradotta in oltre 100 lingue, che avrà anche diverse trasposizioni cinematografiche, una delle quali ispirate proprio al fumetto dedicato ai Giochi, nel 2008, in occasione dell'Olimpiade di Pechino, pieno di citazioni e omaggi a campioni del calibro di Michael Schumacher, Amélie Mauresmo, Tony Parker e Zinédine Zidane.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche