Tennis, Andrea Gaudenzi è il nuovo capo dell'ATP

Tennis

Andrea Gaudenzi è il nuovo presidente dell'Atp. L'ex tennista (numero 18 al mondo), da anni dirigente e manager, è stato nominato all'unanimità dal board dei direttori dell'Associazione che riunisce i giocatori di tennis professionisti. Entrerà in carica a gennaio 2020 e il suo mandato durerà 4 anni

L'Atp parla italiano. Dall'1 gennaio 2020 il circuito dei tennisti professionisti sarà guidato infatti da Andrea Gaudenzi. L'ex tennista azzurro, nato a Faenza 46 anni fa, sarà il chairman dell''Atp per i prossimi quattro anni. Nella sua esperienza da tennista raggiunse il 18° posto nel ranking e fu protagonista della corsa azzurra in Coppa Davis nel 1998 persa in finale contro la Svezia, nonostante una carriera contrassegnata da tanti infortuni. Dopo il ritiro nel 2003, Gaudenzi, laureato in Giurisprudenza, è stato dirigente, manager e imprenditore. E da qualche anno già ha iniziato a collaborare con l'Atp, in particolare nel ramo della commercializzazione dei media. "È un onore. Non vedo l'ora di impegnarmi per guidare il futuro del circuito e rendere sempre più forte il successo e la popolarità di questo sport, in una delle epoche più straordinarie nella storia del tennis maschile" questo il primo commento del neo capo dell'ATP. Il primo messaggio di congratulazioni arriva dal rappresentante dei tennisti, Novak Djokovic: "Sono contento di dare il benvenuto ad Andrea Gaudenzi. Da ex giocatore, sa cosa vol dire essere tennisti, ha camminato con le stesse nostre scarpe. Poi da imprenditore ha ottenuto successi come nella sua carriera sportiva. Ha le qualità per guidare il Tour, per guardare avanti e lavorare insieme per il bene dei giocatori e di questo sport in generale"

TENNIS: SCELTI PER TE