US Open, risultati del 1° turno: vittorie di Berrettini e Caruso, avanti Serena e Murray

TENNIS
©Getty

Il tennista romano, n. 6 del tabellone, liquida il giapponese Soeda in tre set (7-6, 6-4, 6-1) e accede al 2° turno, dove troverà il francese Humbert. Bel successo anche del siciliano Caruso sull'australiano Duckworth. Un eroico Sinner perde con Khachanov, out anche Mager e Seppi. Avanti Thiem e Murray, Serena Williams da record. Gli US Open in diretta su Eurosport (canali Sky 210 e 211) 

US OPEN, RISULTATI E TABELLONE

Seconda giornata degli US Open 2020, secondo Slam di una stagione stravolta dalla pandemia, di scena sui campi in cemento di Flushing Meadows, nella 'bolla' di New York, rigorosamente a porte chiuse visti i protocolli anti Covid-19. Dopo la debacle del primo giorno, e l'unica gioia per l'Italia arrivata da Camila Giorgi, avanzano al 2° turno anche Matteo Berrettini e Salvatore Caruso. Out Jannik Sinner, Andrea Seppi e Gianluca Mager. Qualificati - tra gli altri - Andy Murray e Serena Williams

Sinner domina due set, poi l'infortunio 

Jannik Sinner viene eliminato al 1° turno degli US Open dopo una battaglia contro Karen Khachanov, n.16 ATP ed undicesima testa di serie. 6-3, 7-6, 2-6, 6-0, 7-6 i parziali in 3 ore e 44' per il russo, che ha approfittato di un infortunio che ha menomato l'azzurro (74 del ranking) dal terzo set in poi. Sinner comincia un po' teso, dopo il rinvio di circa 90' per pioggia, concedendo 3 palle break non sfruttate da Khachanov: il Next Gen è invece chirurgico nel gioco seguente, quando piazza il break decisivo per il 6-3.  Equilibrio nel secondo parziale, dove si arriva al tie-break: qui un chirurgico Jannik salva due set-point e chiude 9-7, portandosi sul 2-0. L'azzurro perde la battuta per la prima volta dopo 24 games, accusando anche un problema alla schiena, seguito da crampi: il dolore aumenta nel corso del set, perso nettamente 6-2. Sinner resta in campo menomato, zoppica vistosamente e gioca da fermo: il risultato è un impietoso bagel. L'italiano rifiuta il ritiro e va avanti per inerzia. Khachanov gli dà una mano con tanti errori e Jannik, solo di braccio e vincenti, tiene i suoi turni di servizio fino al tie-break: qui però la favola non ha il lieto fine e a spuntarla è Khachanov, che accede al 2° turno.

Berrettini e Caruso, buona la prima. Out Seppi e Mager

Nella notte italiana gli occhi erano tutti puntati su Matteo Berrettini, n.8 del ranking mondiale e sesta testa di serie: il semifinalista 2019, fermato solo dal vincitore Rafa Nadal, ha sconfitto in tre set (7-6 6-1 6-4) il giapponese Go Soeda, 119 ATP, mai affrontato in carriera. Nelle due ore di gioco il tennista romano sciorina con una certa scioltezza il suo fantastico dritto e colleziona 18 ace e 49 vincenti. Al 2° turno Berrettini troverà il mancino francese Humbert, n. 42 ATP (unico precedente al Challenger di Brest nel 2017 con successo del transalpino). Grande risultato per Salvatore Caruso, che in passato aveva raggiunto il terzo turno al Roland Garros nel 2019, anno in cui è stato anche semifinalista al torneo ATP 250 di Umago. Il siciliano (n.100) ha sconfitto l'australiano James Duckworth (n. 84) in 4 set: 4-6, 7-5, 7-5, 6-2. Ora il 28enne di Avola (SR) incontrerà lo statunitense Ernesto Escobedo (n. 181). Out il sanremese Gianluca Mager, che sfiora una clamorosa rimonta sul serbo Kecmanovic dopo essere andato sotto 2-0, sconfitto poi 6-2 al quinto set. Fuori anche Andreas Seppi, battuto 3-1 (4-6, 6-3, 6-4, 7-5) dall'americano Frances Tiafoe.

 

I risultati degli italiani al 1° turno

(11) Karen Khachanov (RUS) c Jannik Sinner (ITA)  6-3, 7-6, 2-6, 6-0, 7-6

(6) Matteo Berrettini (ITA) c. Go Soeda (JPN) 7-6, 6-4, 6-1
Salvatore Caruso (ITA) c. James Duckworth (AUS) 4-6, 7-5, 7-5, 6-2

Frances Tiafoe (USA) c. Andreas Seppi (ITA) 4-6 6-3 6-4 7-5.

Miomir Kecmanovic (SRB) c. Gianluca Mager (ITA) 6-4, 6-4, 6-7. 3-6, 6-2

Gli altri risultati del 1° turno: super Murray, Serena Williams da record

Magnifica impresa di Andy Murray, il primo grande match dello scozzese dopo le due operazioni all'anca che l'avevano convinto anche a lasciare il tennis. Sotto di due set con il giapponese Yoshihito Nishioka, l'ex n. 1 del mondo trova la forza di rimontare e chiudere 4-6, 4-6, 7-6 (5), 7-6 (4), 6-4 in 4 ore e 39 minuti. Tutto facile invece per l'austriaco Dominic Thiem, numero due del tabellone, cui bastano due set (7-6, 6-3) contro lo spagnolo Jaume Munar, costretto al ritiro da un infortunio. Nel singolare femminile debutto e vittoria con record per Serena Williams, n. 3 del tabellone, che si sbarazza della connazionale statunitense Kristie Ahn con il punteggio di 7-5, 6-3 e supera la primatista Chris Evert nel numero di vittorie agli Us Open: 102! Avanti senza problemi anche la n.10 Garbine Muguruza (6-4, 6-4 alla giapponese Hibino) e Sofia Kenin (vincitrice dell'ultimo Australian Open e n.2 a New York), che  liquida la belga Wickmaye 6-2, 6-2.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche