Internazionali d'Italia: al via a Roma dal 14 settembre, ma senza pubblico

Tennis

Il grande tennis riparte da Roma, che ospiterà la 77esima edizione degli Internazionali BNL d'Italia dal prossimo 14 settembre (live su Sky Sport). Ci saranno tutti i più forti tennisti del mondo tranne Roger Federer. Lo sfogo del presidente della Fit, Binaghi: "La decisione di non far riaprire gli Internazionali al pubblico è un'enorme ingiustizia". Raggi: "Capisco l'amarezza di Binaghi, lo ringrazio per la tenacia"

Ci saranno tutti i più forti tennisti del mondo tranne Roger Federer che si ferma per tutto l'anno per operarsi al ginocchio alla 77esima edizione degli Internazionali d'Italia di tennis che si svolgerà a Roma dal 12 al 21 settembre presentata questa mattina allo Stadio Olimpico. Djokovic, Nadal, Thiem, Medvedev, Tsitsipas e Zverev ci saranno. L'Italia si affida a Matteo Berettini e Fabio Fognini. Tra le donne, a parte Ashleigh Barty che ha dato forfait all'ultimo momento, ci saranno le migliori: da Simona Halep a Karolina Pliskova, da Sofia Kenin a Elina Svitolina; da Serena Williams a Naomi Osaka.

 

La 77esima edizione vede nel tabellone principale 19 dei primi 20 tennisti del mondo e 40 delle prime 43 atlete del ranking. Chi arriverà dagli Usa dove si disputano gli Us Open avrà un permesso particolare per poter giocare senza fare la quarantena prevista per chi entra in Italia dagli Stati Uniti. Il torneo, che festeggia i 90 anni dalla sua nascita, è organizzato in joint-venture da Federazione Italiana Tennis e da Sport e Salute Spa, con BNL Gruppo BNP PARIBAS, title sponsor per il 14esimo anno consecutivo.

Le Wild Card

 Le 4 wild card per il tabellone principale maschile sono state assegnate a Lorenzo Sonego, Jannik Sinner, Gianluca Mager e Salvatore Caruso. Sei le wild card per le qualificazioni: Lorenzo Musetti, Giulio Zeppieri, Gian Marco Moroni, Flavio Cobolli, Paolo Lorenzi e Federico Gaio. Nel torneo femminile le wild card per il main draw vanno a Camila Giorgi, Jasmine Paolini ed Elisabetta Cocciaretto, più due alle top 20 Victoria Azarenka e Venus Williams. Quattro le wild card per le qualificazioni: Sara Errani, Martina Trevisan, Giulia Gatto Monticone e Jessica Pieri.

Torneo senza pubblico e tamponi per giocatori

Il torneo si svolgerà senza la presenza di pubblico in seguito allo specifico veto del Comitato Tecnico Scientifico, recepito in toto dalla Regione Lazio. Per quanto riguarda i partecipanti, i giocatori faranno un tampone ogni 4 giorni a partire dal loro arrivo a Roma, così come previsto dai protocolli dell’ATP, mentre le giocatrici, in base alle indicazioni della WTA, lo faranno ogni 5 giorni. Due gli hotel ufficiali, uno per gli uomini e uno per le donne, all’interno dei quali tutti gli atleti dovranno rimanere quando non si troveranno al Foro Italico. 

Binaghi: "Internazionali senza pubblico ingiustizia"

leggi anche

Internazionali d'Italia, il torneo su Sky

La decisione di non far riaprire gli Internazionali di tennis al pubblico "è un'enorme ingiustizia". E' lo sfogo del presidente della Fit Angelo Binaghi

presentando la 77esima edizione del torneo che andrà in scena senza pubblico. Binaghi ha spiegato di aver inviato due documenti successivi al

Cts, uno identico a quello del Roland Garros che ha ottenuto l'apertura a 11.500 spettatori al giorno: "Il presidente della Regione Lazio (Zingaretti, ndr) ci ha detto di non volersi prendere la responsabilità di riaprire, volendosi adeguare alle raccomandazioni finali del Cts a porte chiuse. Mentre ad altri sport in altre regioni vengono autorizzati al pubblico eventi anche indoor - ha concluso Binaghi - nessuno

quest'anno potrà entrare alla più grande manifestazione sportiva d'Italia. Se ci avessero detto che questo era il loro orientamento, avremmo potuto spostare il torneo a Genova, o in Puglia, ci sarebbero state molte regioni dove poter disputare

gli Internazionali in forma ridotta per il pubblico. Il danno è enorme, lo è per la nostra federazione ma anche per i nostri soci e per atleti e tifosi".

 

Super voucher per chi ha acquistato i biglietti

"Per chi ha acquistato i biglietti della 77esima edizione degli Internazionali d'Italia che saranno disputati senza pubblico abbiamo deciso di emettere un super voucher con un valore aggiunto sul prezzo pagato del 25% e avrà validità due anni". Il presidente della Fit, Angelo Binaghi, ha chiarito la questione del rimborso dei biglietti acquistati prima dell'emergenza Covid-19. "Il super voucher potrà essere utilizzato per gli

Internazionali ma anche per i tornei Atp Next Gen o le Atp Finals di Torino mentre stiamo cercando la copertura finanziaria per restituire i soldi a chi non vuole

usufruire del voucher". 

Lettera Spadafora: "Perplesso su chiusura pubblico"

"La decisione del Comitato tecnico scientifico di sconsigliare la partecipazione a un numero limitato e controllato di spettatori ha destato le mie perplessità. Per questo ho scritto nei giorni scorsi al ministro della Salute, Roberto Speranza, chiedendo che il Cts possa svolgere approfondimenti, anche attraverso l'audizione con i rappresentanti del Dipartimento per lo Sport. Credo infatti sia fondamentale poter garantire agli eventi sportivi le stesse regole previste per gli eventi culturali". Sono le parole del ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, contenute in una lettera indirizzata al presidente della Federtennis, Angelo Binaghi, che quest'ultimo ha letto nel corso della presentazione degli Internazionali d'Italia di tennis. "Ieri il ministro Speranza ha risposto chiedendo al Cts di calendarizzare a breve questo incontro - ha aggiunto Binaghi - ma so bene che tempistiche così strette difficilmente potranno incidere sull'organizzazione degli Internazionali".

Raggi ringrazia Binaghi per la "tenacia"

Poco dopo l'intervento del presidente della Fit, ha parlato la sindaca di Roma Virginia Raggi"Roma ha fatto la sua parte per l'organizzazione del torneo e faremo tutto quello che c'è da fare per garantire la  totale sicurezza. Crediamo fortemente nel rilancio di queste attività, nel rispetto delle regole. Ci vuole creatività: i problemi devono aguzzare l'ingegno. Capisco le considerazioni amare di Binaghi e lo ringrazio per la sua tenacia. Se ho parlato con Zingaretti per pressare? Sul tema sanitario la competenza è della Regione", ha aggiunto la Raggi.

Nadal: "Foro Italico speciale, primo torneo dopo stop"

Video messaggio del campione spagnolo: "Il Foro Italico per me è sempre un

posto speciale e lo sarà ancora di più quest'anno, perchè sarà il mio primo torneo dopo lungo tempo senza giocare".

Cozzoli: "Giusto aver lottato per fare Internazionali"

"Il pubblico ci mancherà e mancherà alla cittàdi Roma, e dobbiamo adeguarci al momento, abbiamo il dovere di farlo, saremo severi e rigorosi. Ma è giusto aver lottato per svolgere il torneo e giocarlo comunque". Le considerazioni del presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli. "Avrei preferito vivere una prima volta diversa - ha aggiunto Cozzoli - Questo torneo rappresenta una ripartenza, è la prima grande manifestazione sportiva organizzata nel nostro Paese assieme agli sport motoristici e al Golden Gala di atletica, e siamo orgogliosi di aver lavorato con il presidente Binaghi per organizzarlo".

 

Binaghi, la novità: "Puntiamo ad Atp 250 in Sardegna dopo Parigi"

Durante la presentazione del torneo di Roma il presidente della Fit ha anche annunciato un torneo in Sardegna, che seguirebbe il Roland Garros. "Confidiamo di ottenere un altro torneo Atp 250 in Italia che si dovrebbe disputare in Sardegna a ottobre nella settimana che segue il Roland Garros”.

Regione Lazio, impossibilitati a decidere in autonomia

"Riteniamo gravissime e totalmente prive di fondamento le dichiarazioni rilasciate dal Presidente della Federazione Italiana Tennis, Angelo Binaghi in merito agli Internazionali di Roma. La Regione Lazio ha offerto massima collaborazione alla FIT rimanendo in costante contatto e garantendo l'interlocuzione continua con tutti gli organizzatori della manifestazione". Così dichiara il Capo di Gabinetto della Regione Lazio Albino Ruberti che si attende ora le scuse da parte dello stesso Binaghi. "Come testimoniano gli scambi intervenuti - chiarisce Ruberti - gli uffici regionali hanno ricevuto in data 12 agosto la richiesta della FIT per ottenere una deroga alla capienza massima consentita. Il 13 agosto si è avviata pertanto l'analisi del protocollo allegato alla richiesta in cui è stata coinvolta l'Unità di Crisi COVID19 della Regione Lazio al fine di trasmettere la documentazione al Comitato Tecnico Scientifico Nazionale, avvenuta il 19 agosto, per avere loro preventiva validazione, così come previsto dal DPCM. Il CTS non ha validato tale richiesta raccomandando che la manifestazione avvenisse a porte chiuse, così come riportato nel verbale della seduta del 31 agosto trasmesso alla Regione in data 3 settembre. "Il giorno successivo - prosegue ancora Ruberti - la Regione Lazio ha formalmente comunicato agli organizzatori tale decisione e dunque, in mancanza della validazione preventiva da parte del CTS, l'impossibilità di concludere positivamente la richiesta. La Regione Lazio non aveva possibilità di decidere in autonomia circa la deroga al numero di spettatori in quanto gli Internazionali di Tennis si configurano come un evento sportivo di rilevanza nazionale e internazionale. Del resto Binaghi, da uomo di sport, dovrebbe essere a conoscenza che anche le partite di calcio vengono giocate senza spettatori e proprio in questi giorni il torneo del grande Slam Us Open negli Stati Uniti si sta disputando a porte chiuse. Ci attendiamo le scuse del Presidente Binaghi per queste sue inopportune dichiarazioni che, ci auguriamo, siano dettate esclusivamente dalla grande passione che lo anima nella difesa di questo splendido sport", conclude il Capo di Gabinetto della Regione Lazio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche