Caricamento in corso...
18 maggio 2017

La Premier combatte i simulatori: prova tv e squalifica di 2 turni

print-icon
pre

Stretta sulle condotte antisportive in Inghilterra: a partire dalla prossima stagione grazie alla prova tv la Commissione disciplinare della Federazione potrà comminare una squalifica di 2 giornate a chi simula e revocare cartellini e sanzioni inflitte a un giocatore a causa di una simulazione

La Premier League vuole un calcio più sportivo e onesto. E per questo prepara una una stretta contro chi simula e inganna i direttori di gara. La FA, la federazione del calcio inglese, ha approvato un nuovo pacchetto di regole in base al quale a partire dalla stagione 2017-2018 la Commissione disciplinare avrà maggiori poteri per condannare condotte antisportive. Le maggiori novità? L'utilizzo della prova tv e la possibilità di una squalifica per chi ha simulato di due giornate.

Prova tv e squalifica

La FA potrà quindi agire retroattivamente osservando le immagini della partita, nello specifico in tre casi in cui chi commette la simulazione ne tragga vantaggio con l'assegnazione di un rigore, con l'espulsione di un avversario, oppure con la squalifica di un avversario. Altra grossa novità: la Commissione disciplinare avrà la possibilità di revocare cartellini ed eventuali sanzioni comminate a un giocatore a causa di una simulazione dell'avversario. Saranno inasprite le sanzioni per la condotta antisportiva: se tramite la prova tv venisse accertata la simulazione, chi l'ha commessa sarà punito con due giornate di squalifica. 

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky