Caricamento in corso...
17 marzo 2017

Latina, Vivarini: "Stiamo dando tutto. Il Pisa..."

print-icon
Vincenzo Vivarini - Latina

Vincenzo Vivarini, allenatore del Latina (Getty)

I nerazzurri contro la squadra di Gattuso: "Dobbiamo cercare di tirar fuori il meglio da noi e metterli in difficoltà attraverso le qualità che abbiamo sempre messo in evidenza". Il commento di Vivarini: "Aiutiamoci tutti"

"Io e la squadra stiamo dando tutto". Chiaro e diretto, Vincenzo Vivarini, allenatore del Latina. Momento tutt'altro che semplice per i nerazzurri, quart'ultimi a 31 punti insieme a Brescia e Cesena. Ora, però, la sfida decisiva col Pisa di Gattuso, distante un solo punto in classifica. "Non dobbiamo perdere, gara decisiva". Queste le parole di Vivarini in sala stampa. 

"Tiriamo fuori il meglio di noi" - "Questa settimana abbiamo lavorato tantissimo, soprattutto sulla testa dei giocatori. Veniamo da una partita pesante a livello psicologico, nella quale volevamo a tutti i costi il risultato e abbiamo speso tantissimo. Abbiamo accusato un po', a livello psicologico, la partita col Carpi. C'è stato un lavoro per tirare su il morale, dare entusiasmo ed esuberanza alla squadra. Penso che abbiamo fatto un buon lavoro, ho visto la squadra sia ieri che stamattina abbastanza convinta sulle cose da fare a Pisa. I nostri avversari corrono tanto, c'è da lavorare tantissimo per cercare di fare risultato. È uno scontro diretto, c'è da essere molto bravi a non perderlo. Dobbiamo cercare di tirar fuori il meglio da noi e metterli in difficoltà attraverso le qualità che abbiamo sempre messo in evidenza".

Sull'incontro col sindaco e Tommasi - "Era una cosa che avevo già chiesto a tutta la città e al sindaco. In questo momento non voglio e non posso stare sempre a dire le difficoltà in cui ci troviamo. La società è fallita ed è un dato di fatto, non devo spiegare io le conseguenze di questa situazione. Abbiamo una fortuna che è l'esercizio provvisorio che ci dà la possibilità di arrivare a un traguardo importantissimo che è la salvezza. Ci si arriverà negli ultimi giorni del campionato, bisogna essere tutti concentrati per far sì che si ottenga questo obiettivo. Da parte nostra ce la stiamo mettendo tutta, non ho mai lavorato come sto facendo in questo momento. Uno dà l'anima in tutto quello che può fare, i giocatori altrettanti. Dopo la partita col Carpi ho visto la faccia dei giocatori, hanno preso veramente a cuore questo progetto e questa città e vogliono assolutamente ottenere la salvezza. C'è bisogno di aiuto da parte di tutti, l'ho detto anche al sindaco e speriamo di riuscire ad avere quell'unità d'intenti che porta sicuramente risultati. L'unione fa la forza, insieme possiamo arrivare all'obiettivo".

"Col Pisa non dobbiamo perdere" - Conclude Vivarini: "Abbiamo rivisto la partita e analizzato ogni singolo momento. Al di là della sconfitta, se andiamo ad analizzare tutto ciò che è avvenuto in campo abbiamo vinto su tutti i fronti: contrasti, palle alte, azioni e superiorità territoriale. La cosa da analizzare è che il Carpi nelle partite precedenti non aveva subito un'azione da gol, annullando sempre gli avversari. Noi abbiamo avuto quattro occasioni, due clamorose. La cosa importante è mantenere queste prestazioni sempre al massimo livello, perché abbiamo delle carenze. Se avessimo avuto un attaccante in doppia cifra staremmo parlando di un altro campionato. Dobbiamo lavorare intensamente, come stiamo facendo, sperando in un pizzico di fortuna. Speriamo di averla già a Pisa, sono convinto che la squadra ha recuperato dalla batosta di sabato e ora è pronta per fare un'altra battaglia lì a Pisa".

SERIE B - I GOL

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky