Caricamento in corso...
16 luglio 2017

F2, a Silverstone vince Latifi. Ghiotto sul podio. Fuoco non brucia

print-icon
dam

(Foto Twitter F2)

Gara spettacolare sul circuito inglese: il canadese e l'italiano vanno via sin dalla partenza, poi si accende la bagarre. Buona prova di Markelov che completa il podio. Più indietro Leclerc che resta leader del mondiale con un vantaggio rassicurante

Nella gara sprint di F2 a Silverstone tre i protagonisti al via: Latifi, Ghiotto e Rowland. I primi due se ne sono andati in testa alla corsa subito dopo il via, il terzo - avversario numero uno di Leclerc, anche se molto distante in classifica - si è reso protagonista di un paio di azioni molte aggressive su King prima, su Markelov poi e ha ricevuto dai commissari una penalizzazione di 5" sul tempo finale che ha praticamente reso difficile la sua corsa già dopo appena un terzo di gara. Sornione Leclerc, che ha invece atteso metà corsa prima di risalire dalla sesta posizione, condizionata dalla partenza a griglia invertita rispetto all'ordine di arrivo di gara 1.

Alle spalle di Latifi leader, si ricompatta un quartetto interessante (Ghiotto, Rowland, Markelov e Leclerc). Velocissimo, l'alfiere della Prema segna il giro veloce e attacca le posizioni dalla 2^ alla 4^. Ma a tre giri dalla fine lo svizzero Boschung esce di traiettoria e va a cozzare contro le barriere costringendo la direzione gara a rimandare in pista la safety car. Ultimo giro lanciato dopo la neutralizzazione. Mentre Latifi e Ghiotto si staccano dagli altri e Markelov è terzo, Leclerc perde posizione da Canamasas. Dopo l'arrivo Rowland retrocede in decima piazza.

Altro week-end da incubo per Antonio Fuoco sull'altra Prema, sempre sul fondo e mai in grado di incidere. Leclerc nonostante tutto allunga ancora in classifica e ora ha 67 punti di vantaggio su Markelov, secondo in graduatoria.