Please select your default edition US
Set Default:
Go
Your default site has been set for 7 days
Caricamento in corso...
16 aprile 2017

Lutto Celtics: morta la sorella di Isaiah Thomas

print-icon
Isaiah Thomas

Isaiah Thomas, 28 anni, è alla miglior stagione in carriera (Foto Getty)

Chyna Thomas, 22enne sorella della stella dei Boston Celtics, è uscita di strada col suo veicolo sabato mattina nello stato di Washington. La presenza del playmaker bianco-verde nella serie contro i Bulls è in dubbio

Una tragedia colpisce i Boston Celtics appena prima del loro esordio ai playoff: Chyna Thomas, sorella dell’All-Star Isaiah, è deceduta sabato mattina nei pressi di Seattle a seguito di un incidente stradale in cui non sono state coinvolte altre vetture. Il decesso è stato confermato dalla polizia dello stato di Washington: la giovane 22enne ha perso improvvisamente il controllo della sua Toyota Camry sulla Interstate 5 attorno alle 5 del mattino andando a sbattere contro il guardrail sinistro della carreggiata, proseguendo per circa 15 metri prima di schiantarsi contro un palo della luce. La polizia ha anche riportato che la sorella di Thomas non indossava la cintura di sicurezza al momento dell’impatto.

Le parole del padre

Thomas è venuto a conoscenza del fatto solamente dopo l’allenamento del pomeriggio a Boston, quando Avery Bradley — nativo di Tacoma come lui — lo ha preso da parte uscendo dallo spogliatoio interrompendo un’intervista con un giornalista. Thomas, comprensibilmente, non si è più ripresentato per i successivi incontri con i media né ha parlato pubblicamente: solamente il padre, come riportato dal Boston Herald, ha reso noto che “IT4” non ha ancora deciso se tornare a casa per essere presente ai funerali e stare con la sua famiglia o prendere parte a tutta la serie contro Chicago, pur avendo disputato regolarmente gara-1. “È un momento cruciale per la nostra famiglia” ha detto solamente il padre James. I Celtics, ovviamente, si sono affrettati a sostenerlo in tutti i modi possibili: coach Brad Stevens è stato uno dei primi a visitare casa sua, e una fonte della squadra ha fatto sapere che la decisione se giocare oppure no spetterà solamente a Thomas, descritto come “in stato di shock” dopo la notizia. “Non abbiamo neanche affrontato l’argomento, vogliamo solo lasciarlo con i suoi pensieri. Probabilmente non sapremo nulla fino alla palla a due”.

Le condoglianze della NBA

La franchigia ha condiviso sui social network una dichiarazione: “Siamo terribilmente addolorati per la perdita di Chyna Thomas. I pensieri e le preghiere dell’intera organizzazione dei Celtics sono per Isaiah e la sua famiglia”. Anche la NBA, nella persona di Adam Silver, non ha mancato di condividere un pensiero: “La NBA piange il tragico decesso di Chyna Thomas, ed esprime le sue più profonde condoglianze ad Isaiah, la sua famiglia e i Celtics in questo momento difficile”. Molti giocatori NBA hanno affidato ai social network un pensiero per la stella di Boston.

Video

Tutti i siti Sky