Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
13 luglio 2009

Contador alleato di Armstrong: "Se attacca non lo seguo"

print-icon
con

Alberto Contador fa gioco di squadra garantendo, nel caso, massima collaborazione a Lance Armstrong

Nel giorno di riposo del Tour de France lo spagnolo chiarisce le gerarchie all'interno dell'Astana garantendo massimo appoggio al texano in caso di fuga sulle Alpi: "Meglio che vinca uno dei nostri"

COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

RIGUARDA LO SPECIALE GIRO D'ITALIA

COSI' IL TOUR IN DIRETTA SU SKY

TUTTE LE TAPPE DEL TOUR CON IL VIDEO


"Sapevo che la storia dei miei presunti contrasti con Armstrong sarebbe venuta fuori, però questo non mi disturba. Se Lance attacca sulle Alpi, io non lo seguirò: è meglio che il Tour lo vinca qualcuno dell'Astana che un altro non della nostra squadra".    Nel giorno di riposo della grande corsa a tappe francese il favorito numero uno Alberto Contador convoca una conferenza stampa per fare chiarezza sulle gerarchie in seno alla sua squadra.

"Se io fossi stato il leader indiscutibile della squadra - continua Contador - non ci sarebbero state tutte queste polemiche quando ho attaccato ad Arcalis. Comunque questa situazione non mi pesa, anzi mi sento abbastanza rilassato. Nessuno è capace di vincere il Tour da solo e, nel caso, anch'io avrò bisogno d'aiuto".