Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
08 agosto 2013

Via ai Mondiali di atletica, Bolt a Mosca si prepara già

print-icon
usa

Usain Bolt saggia il terreno: già domenica 11 c'è la finale dei 100

Sabato comincia la manifestazione, il fuoriclasse giamaicano sarà impegnato già domenica 11 nella finale dei 100 metri. Usain è arrivato allo stadio, ha chiacchierato con i suoi compagni di squadra e poi si è dedicato a qualche giro di corsa leggera

Un allenamento leggero, quattro chiacchiere e poi i massaggi. Usain Bolt si limita al minimo indispensabile a 48 ore dall'apertura dei Mondiali di atletica di  Mosca. Lo sprinter giamaicano, star principale della rassegna iridata, oggi è stato protagonista di una 'toccata e fuga' al campo d'allenamento della selezione caraibica.

Bolt è arrivato, ha chiacchierato con i suoi compagni di squadra e poi si è dedicato a qualche giro di corsa leggera. Quindi una seduta di massaggi nel complesso sportivo dello stadio Luzhniki prima di risalire sul pullman. Ovviamente, prima di tutti gli altri. "Vuole solo concentrarsi sui Mondiali, sta pensando solo alla competizione. Solo lui è responsabile per le sue prestazioni: è in buona forma, come ha appena dimostrato nell'ultima gara di Londra", dice il manager Ricky Simms. Bolt arriva all'appuntamento per centrare una nuova tripletta dopo quelle messe a segno alle Olimpiadi di Pechino 2008 e Londra 2012 e ai Mondiali di Berlino 2009.

A Daegu, nel 2011, si era invece dovuto accontentare di una doppietta: oro nei 200 e nei 400, squalifica per falsa partenza nella finale dei  100. A Mosca, Bolt rischia di correre da solo, vista l'assenza di avversari bloccati da problemi fisici (Yohan Blake) o caduti nella rete dell'antidoping (Tyson Gay e Asafa Powell). Il 26enne fuoriclasse giamaicano comincerà l'avventura sabato, con le batterie dei 100 metri. Domenica è in  programma la finale della gara più breve. Il 17 agosto, invece, toccherà alla finale dei 200 metri. L'oro della 4x100, infine, verrà assegnato per ultimo, domenica 18 agosto.