Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
12 aprile 2014

Augusta Masters, Watson accelera. Molinari precipita 39°

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Dopo i primi due giri l'americano ha un vantaggio di tre colpi sull'australiano Senden. Giornata negativa per gli italiani: il golfista piemontese precipita in 39esima posizione. Matteo Manassero, invece, non riesce a superare il taglio

Seconda giornata al Masters di Augusta il primo major della stagione (montepremi di otto milioni di dollari). L'americano Bubba Watson vincitore nel 2012, ha dato un violento scossone in testa alla graduatoria provvisoria. Con un parziale di 68 colpi nel secondo giro (-4 sotto il par) si è portato in testa candidandosi a rivestire nuovamente la giacca verde.
L’unico italiano ad andare avanti in gara in Georgia (Usa) e superare il “taglio” è Francesco Molinari  che ha chiuso con 76 punti (+ 4 di giornata) ed è in totale a 3-sopra-il- par in 39esima posizione. Male invece Manassero. Dopo un primo giro importante chiuso a 71 colpi (-1) il 20enne veronese ha fatto troppi errori nel secondo chiudendo con ben 8 bogey e non ha superato il “taglio”.

Bubba Watson ha ora un vantaggio di tre colpi sull’australiano John Senden, anche lui autore di un ottimo -4 sotto il par nel secondo giro insieme al danese Thomas Bjorn e a Jim Furyk. Bjorn occupa la terza posizione, -3, con Jordan Spieth, lo svedese Jonas Blixt, l'australiano Adam Scott; Furyk la settima, con 142 (-2), alla pari con Jimmy Walker, e con Fred Couples che, nonostante i 55 anni, sul tracciato voluto da Bobby Jones, riesce sempre ad esaltarsi.
Il racconto della terza giornata sarà sempre in onda su Sky a partire dalle 20.