Alex Zanardi, seconda operazione: resta grave ma stabile

Altri Sport

L'atleta, ricoverato al policlinico Santa Maria alle Scotte, è stato sottoposto a un nuovo intervento di neurochirurgia, durato due ore e mezza. Le sue condizioni rimangono "stabili dal punto di vista cardio-respiratorio e metabolico, gravi dal punto di vista neurologico"

ZANARDI, IL BOLLETTINO DI MARTEDI' 30 GIUGNO

Secondo intervento chirurgico per Alex Zanardi, operato nuovamente al cervello dopo il grave incidente durante una staffetta in handbike lo scorso 19 giugno: resta grave ma in condizioni stabili, come si legge nell’ultimo bollettino medico: "In merito alle condizioni cliniche di Alex Zanardi, ricoverato al policlinico Santa Maria alle Scotte, la direzione sanitaria dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese informa che, nell’ambito delle valutazioni diagnostico-terapeutiche effettuate dall’équipe che ha in cura l’atleta, è stata effettuata una TC di controllo. Tale esame diagnostico ha evidenziato un’evoluzione dello stato del paziente che ha reso necessario il ricorso ad un secondo intervento di neurochirurgia”.
 

Un intervento durato circa 2 ore e mezza, dopo il quale Zanardi è stato nuovamente ricoverato nel reparto di Terapia intensiva, dove resta sedato e intubato: “le sue condizioni rimangono stabili dal punto di vista cardio-respiratorio e metabolico, gravi dal punto di vista neurologico, la prognosi rimane riservata”.
 

 “L’intervento effettuato – ha dichiarato il direttore sanitario dell’Aou Senese Roberto Gusinu – rappresenta uno step che era stato ipotizzato dall’équipe. I nostri professionisti valuteranno giorno per giorno l’evolversi della situazione, in accordo con la famiglia il prossimo bollettino sarà diramato tra circa 24 ore”.

ALTRI SPORT: SCELTI PER TE