Mondiali atletica 2019, Ottavia Cestonaro: salto triplo

Atletica

Valerio Spinella

cestonaro

Azzurra del C.S. Carabinieri, fa del karma la sua filosofia di vita. Amante di tutti gli sport, segue il rugby (a cui è legata per ragioni sentimentali), la NBA e il volley. La allena il padre Sergio

DOHA 2019, IL PROGRAMMA COMPLETO GIORNO PER GIORNO

L'ELENCO DEGLI AZZURRI IN GARA

Una chiacchierata con Ottavia Cestonaro alla vigilia dei Mondiali di Doha. Curiosità, gusti e sogni dell'atleta azzurra.

Nome: Ottavia

Soprannome: Otta

Nata a: Vicenza il 12 gennaio 1995 (24 anni)

Segno zodiacale: Capricorno

Altezza: 175 cm

Occhi: Castani chiaro

Specialità: Salto triplo

Record: 14.18 (PB e SB)

Società di appartenenza: Centro Sportivo Carabinieri (gruppo sportivo militare) e Atletica Vicentina (società di base)

Ti allena tuo papà?

Sì, Sergio Cestonaro

Definisci il rapporto con l'allenatore in due aggettivi

Tanta stima ed immensa fiducia (oltre che un grande amore tra padre e figlia)

Idolo sportivo

Bebe Vio

Quando hai capito di avere dei superpoteri?

Ho sempre avuto una voglia innata di competere, quando ero piccolissima facevo le gare a scuola con i miei amici e compagni e mi piaceva arrivare davanti a tutti, soprattutto ai maschi che mi sfidavano (ahah). Poi crescendo e facendo le prime gare serie, mi sono innamorata dei salti ed in particolare del salto triplo. Ricordo ancora l'allenamento in cui mio papà mi ha insegnato e fatto provare lo schema del triplo per la prima volta: nonostante sia un gesto tecnico difficile, mi è venuto subito molto naturale e ho provato una sensazione bellissima di padronanza e felicità. Da lì non ho più smesso.

Ricordi la prima volta che hai realizzato di poterti dedicare alla tua specialità da professionista?

Quando da bambina andavo alle gare, guardavo sempre con grande ammirazione gli atleti professionisti e dentro di me sognavo di poter essere proprio come loro un giorno. Chi non vorrebbe fare come lavoro quello che più ama? Crescendo e saltando più lontano anno dopo anno, ho iniziato a vincere i miei primi titoli italiani giovanili, a fare i primi record di specialità e mi sono avvicinata molto alle misure delle saltatrici professioniste. Lì ho cominciato a pensare che potevo essere una di loro e grazie all’ex Corpo Forestale dello Stato (attuale C.S. Carabinieri) che ha creduto in me, ho iniziato il mio percorso da atleta professionista.

Quali altri sport segui?

In realtà un po' tutti, amo lo sport in generale. In particolare seguo il rugby (il mio fidanzato Marco è un giocatore professionista del Benetton Rugby e della Nazionale Italiana di rugby), la pallacanestro e la NBA, la pallavolo, gli sport invernali...

Film preferito

Chocolat

Serie tv

Friends

Hobby

Studiare, allenare i bambini piccoli, cucinare e viaggiare

La tua canzone del 2019

I Don’t Care di Ed Sheeran e Justin Bieber

Ultimo libro letto

Opus di Pietro Trabucchi

Viaggio dei sogni

Australia e Nord America

Frase preferita/motto

"Nella vita tutto torna" (karma), "Life is 10% of what happens to you and 90% of how you react to it"

Cibo preferito

Non ne ho uno in particolare, amo il cibo in tutte le sue forme.

Pregio

Altruismo

Difetto

Idealismo

Una cosa che non sopporti

Sono due, l'ignoranza e la falsità.

Cosa ti aspetti da Doha

Di vivere un'esperienza sportiva e di vita indimenticabile, dando il massimo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche