All'asta medaglia d'oro di Jesse Owens a Olimpiadi Berlino 1936: cifra base 1,8 mln euro

Atletica

Il campione conquistò quattro medaglie: nei 100, nei 200, nella 4×100 e nel salto in lungo. Nel 2013 un'altra medaglia fu venduta per oltre un milione di euro . Owens l’aveva regalata a un sollevatore di pesi che gli aveva trovato lavoro

Una delle quattro medaglie d'oro (100, 200, lungo e 4X100) vinte dal fuoriclasse dell'atletica Jessie Owens all'Olimpiade di Berlino 1936 andrà all'asta la settimana prossima in New Jersey, per una cifra di partenza che sarà pari a circa un milione e 800mila euro. Lo scrive il Daily Mirror, precisando che all'epoca sulle medaglie non era specificato di quale gara si trattasse, ma che quella che verrà "battuta" venne donata da Owens al sollevatore di pesi John Terpak Senior che, come lo stesso Owens, aveva preso  parte a Berlino 1936.

 

Terpak, deceduto nel 1993, aveva poi aiutato l'ex compagno di rappresentativa olimpica a trovare un lavoro dopo la fine della carriera agonistica, nell'America di quei tempi dove la segregazione razziale non rendeva la vita facile alle persone di colore, campioni olimpici compresi. Così Owens per ringraziarlo gli aveva regalato una delle sue medaglie (in Germania Terpak non ne aveva vinte, perchè si era piazzato quinto).

 

A mettere all'asta uno dei quattro ori di Berlino 1936 che furono un clamoroso smacco per la Germania nazista sarà la casa d'aste per i cimeli sportivi Goldin Auctions.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche