Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 agosto 2016

Paltrinieri: "Volevo l'oro, poi batterò il record"

print-icon
pal

Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti uniti nel tricolore e in una medaglia olimpica (Getty)

Greg soddisfatto per una vittoria quasi annunciata: "Ma non è stato affatto facile, sembrava scontato che io vincessi, ma questa è l'Olimpiade". Super Detti: "Volevamo questo podio insieme, orgoglioso di essere italiano"

Semplicemente straordinario, è mancato solo il record del mondo ma è arrivato l'oro dal nuoto, quello più atteso, quasi scontato. Ma Gregorio Paltrinieri ha voluto precisare che la gara non è stata affatto facile: "E' stata dura più di quello che mi aspettavo, non tanto da un punto di vista fisico - ha spiegato - ma psicologico per tutte le aspettative. Aver vinto è una grandissima emozione".

Ed ancora: "Tutti si aspettavano la medaglia d'oro, era quasi scontata, ma non è così, è una finale olimpica. E' qualcosa di indescrivibile - ha proseguito - Io volevo questa medaglia d'oro, fortemente, come volevo il record del mondo che prima o poi farò. Volevo aprire un bel gap in gara per scoraggiare gli altri. Adesso mi sembra ancora di non capire".

La nottata è stata completata da un terzo posto bellissimo conquistato da Gabriele Detti: "E' qualcosa di veramente speciale - ha detto - Questo podio lo volevamo insieme da cinque anni, sono senza parole, contentissimo per me e per Greg. Adesso sarà difficile allenarsi con il campione olimpico. Ora ci sarà da andare avanti. L'amicizia e il rispetto tra noi sono fondamentali. Questa nei 1500 pesa tanto, vincere due medaglie mi rende davvero orgoglioso di essere italiano. E' il sogno di tutti gli sportivi, dovrò metabolizzare tutto questo".

Commosso l'allenatore Morini: "Sono stati straordinari, abbiamo lavorato quattro anni senza sapere se saremmo riusciti a ottenere questo risultato. Alla fine ce l'abbiamo fatta".