Coppa del Mondo sciabola, l'Italia torna a vincere la prova a squadre dopo 20 mesi: battuta in finale la Francia

Scherma

Il quartetto azzurro non saliva sul gradino più alto del podio da maggio 2017 (successo a Barcellona): a Varsavia vittoria al fotofinish contro la squadra transalpina grazie alla stoccata decisiva di Luca Curatoli. Il ct Sirovich: "Ci voleva, il primo posto sembrava stregato..."

SCHERMA, TUTTE LE NOTIZIE

Da Barcellona 2017 a Varsavia 2019. Dopo oltre venti mesi l'Italia torna sul gradino più alto del podio in una prova a squadre di Coppa del Mondo di sciabola maschile. Il quartetto azzurro (Luigi Samele, Luca Curatoli, Aldo Montano ed Enrico Berrè) ha battuto la Francia in una finale al cardiopalmo finita 45 a 44. Decisiva la stoccata del più giovane del gruppo, il napoletano classe 1994 Luca Curatoli. In precedenza l’Italia aveva eliminato la Colombia agli ottavi (45-21), la Romania ai quarti (45-27) e l’Ungheria in semifinale (45-37). “È stata una grande gara. I ragazzi sono stati bravissimi - ha commentato il commissario tecnico, Giovanni Sirovich -. Si meritavano di tornare a vincere: siamo stati sempre ai vertici, ma il primo posto sembrava stregato”. Un ottimo segnale degli sciabolatori azzurri in vista della qualificazione all’Olimpiade di Tokyo 2020. Come ha detto il ct, gli azzurri "hanno vinto una battaglia, ma ora inizia la vera guerra".

I più letti