Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
10 dicembre 2018

Hallgrimsson, il dentista più caro del mondo: allenava l'Islanda, ora va in Qatar

print-icon

L'ex Ct dell'Islanda ai Mondiali, rassegna archiviata nella fase a gironi, aveva lasciato l'incarico in panchina tornando a svolgere il suo mestiere di dentista. Ebbene, a distanza di cinque mesi il 51enne Hallgrimsson non ha resistito al richiamo del campo: guiderà l'Al-Arabi in Qatar come annunciato dal club di Doha, gestione che lo ricoprirà d'oro abbandonando trapano e pazienti

HALLGRIMSSON TORNA A FARE IL DENTISTA

Poca fortuna per l’Islanda al Mondiale in Russia, esordiente assoluta che al ritmo di Geyser-Sound aveva già conquistato l’Europa a Francia 2016. Solo un punto nel difficile gruppo D, pareggio imposto all’Argentina di Messi (che sbagliò anche un rigore) prima di cadere a testa alta contro la Nigeria e la Croazia finalista. Eliminazione che sancì l’addio alla Nazionale di Heimir Hallgrimsson, Ct di lungo corso in panchina a dispetto dell’età: già allenatore del Vestmannaeyja (sua città natale) guidando sia la squadra maschile che quella femminile, Hallgrimsson era stato il vice di Lagerbäck dal 2011 al 2014 diventandone co-allenatore fino agli Europei. Nell’ultimo biennio, invece, a lui era stata affidata la Nazionale islandese condotta per la prima alla fase finale di un Mondiale. Al termine della spedizione in Russia, Heimir aveva annunciato la sua pausa dal calcio tornando al lavoro che da anni lo impegna nel quotidiano: parliamo della professione di dentista. Nient’altro che una passione personale per chi ama tenersi impegnato: "Nel mondo del calcio non sai mai quanto possa durare un lavoro, perciò è buona cosa avere un’altra professione come piano B. Ai clienti piace e anche a me, tranne quando parlano troppo di calcio e mi annoiano: a quel punto li anestetizzo!". Ebbene, pare che la sosta in clinica di Hallgrimsson sia giunta al termine.

Come anticipato dalla Bild, infatti, il lavoro sul campo dell’ex Ct dell’Islanda non è passato inosservato a tutte le latitudini: merito della partecipazione a due grandi tornei internazionali che hanno sancito la crescita del movimento calcistico nazionale. Ecco quindi che, tra le offerte giunte nel Nord Europa, c’è stata quella proveniente dal golfo Persico e precisamente dal Qatar. Non parliamo della Nazionale affidata allo spagnolo Félix Sánchez, piuttosto dell’Al-Arabi ovvero la squadra più tifata del Paese. Di casa a Doha e vincitrice di 7 titoli nazionali nei suoi 66 anni di storia, l’Al-Arabi ha trovato l’accordo con l’allenatore islandese dando il benservito al tecnico Almoadab in ritardo nella Stars League (7° posto). Tesi ufficializzata dal video di benvenuto promosso su Twitter che lo accomoda quindi sulla panchina del club di Doha, squadra della quale diventa superfluo indugiare sulla rosa ma che in epoca recente è stata guidata anche da Gianfranco Zola. I dettagli del contratto non sono ancora stati svelati, certo è che la destinazione qatariota suggerisce un ricco ingaggio in linea con quello dei grandi allenatori internazionali. Ecco perché Hallgrimsson è destinato a diventare il dentista-allenatore più pagato del mondo.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi