26 agosto 2017

Premier, risultati 3^ giornata: lo United fa tris, 2-0 al Leicester

print-icon

I Red Devils battono le Foxes con due gol nel secondo tempo dopo un lungo assedio. Segnano Rashford e Fellaini. Terza vittoria su tre, e porta ancora imbattuta: Mou vola in testa alla classifica. Il City batte soffrendo il Bournemouth con una rete di Sterling al 97'. Nel primo tempo gli ospiti erano andati sotto per il gol di Daniels, subito pareggiato da Gabriel Jesus

Manchester United-Leicester 2-0

70' Rashford, 81' Fellaini

Il Manchester United fa tris. Contro il Leicester i Red Devils ottengono la terza vittoria su tre in campionato e si proiettano in testa alla classifica della Premier. Dopo un lungo assedio nel corso del primo tempo la squadra di Mourinho si sblocca nella ripresa con una girata di Rashford su cross di Mkhitaryan. Il raddoppio arriva all'82' con una deviazione di Fellaini su un cross di Lingard. Il Manchester United continua a convincere soprattutto per la solidità difensiva: 10 gol fatti e ancora zero subiti nelle prime tre partite, per quella che sarà una sicura contendente per il titolo.

Primo tempo

Il Manchester United domina il gioco, il Leicester si difende e prova a colpire in contropiede: nei primi 45 minuti la partita si attiene strettamente a questo copione. I Red Devils impegnano diverse molte Schmeichel ma non trovano la rete per sbloccarsi. L’uomo più pericoloso è Pogba, vicino al gol in due occasioni: prima al 19’ con un destro al volo che va fuori di un soffio, poi al 35’ con una botta da fuori area che sfiora il palo. E’ un vero e proprio assedio all’area delle Foxes quello della squadra di Mourinho, che al 18’ vede anche annullarsi un gol dall’arbitro per un fuorigioco di Mata sul suo tap-in vincente.

Secondo tempo

Mourinho deve attendere la ripresa per sbloccare il match. Il secondo tempo inizia però con una doccia fredda per i Red Devils: Lukaku si fa parare un rigore, assegnato per un fallo di mano in area di Simpson. Per il Leicester tutto è affidato a Riyad Mahrez, un uomo solo contro tutta la difesa del Manchester United. La squadra di Mourinho continua il pressing sulle Foxes riversandosi nella loro metà campo. E il gol alla fine arriva al 70', con una girata vincente di Rashford sul cross da calcio d'angolo di Mkhitaryan. Partita sbloccata, ora i Red Devils possono sciogliersi. E infatti all'81' arriva anche il raddoppio con una deviazione di Fellaini su un cross di Lingard. Altri tre punti per il Manchester United, capolista solitario a punteggio pieno e ancora a reti inviolate dopo tre giornate.

Bournemouth-Manchester City 1-2

12' Daniels (B), 21' Gabriel Jesus (MC), 97' Sterling (MC)


Si conclude con una vittoria in extremis del Manchester City la sfida inaugurale della 3^ giornata di Premier League sul campo del Bournemouth. Al Vitality Stadium partono forte i padroni di casa, in vantaggio dopo meno di un quarto d’ora grazie alla splendido tiro di Daniels, ma subiscono poco dopo, in maniera ingenua, la rete del pari di Gabriel Jesus. Per il giovane attaccante verdeoro 8 gol e 4 assist nelle 11 partite giocate da titolare in Premier. Al 97’ poi, a recupero ormai scaduto, Sterling trova la rete da tre punti che evita ai suoi il secondo pareggio di fila dopo quello rimediato nello scorso Monday Night contro l’Everton. Per i rossoneri invece sfugge proprio all’ultimo il primo punto di questo campionato e rimangono fermi a quota 0 in classifica, dopo i due ko consecutivi già rimediati nelle prime due giornate contro West Bromwich e Watford.

Primo tempo

Servono pochi minuti al match per salire di tono. L’ottimo approccio del Bournemouth si nota subito: squadra alta, con gli attaccanti primi uomini a pressare la retroguardia di Guardiola e a disturbare la costruzione della manovra. King prova a punire gli avversari, ma serve una prodezza di Daniels al 12’ per sbloccare il punteggio: l’esterno dei Cherries effettua una fantastica conclusione mancina di controbalzo, con la palla che si alza fino a incrociare la traversa e poi si infila in rete. Il City, che lascia Aguero inizialmente in panchina, accusa il colpo e rischia di subire il raddoppio di Defoe che, in allungo, tenta di beffare Ederson, bravo quest’ultimo a respingere il tiro. Nel momento più complicato i Citizens hanno comunque la forza di pareggiare. Gabriel Jesus batte veloce un calcio di punizione, scambia con David Silva, e deposita la palla in fondo alla rete. Da questo istante in poi cambia il corso della partita, con gli ospiti più volte vicini al gol del 2-1. Il primo a provarci è ancora il centravanti brasiliano che non riesce a impattare la sfera nel modo migliore sul cross di Mendy e non trova lo specchio della porta. Poco dopo invece è il turno di Danilo, il cui destro rasoterra viene respinto da Begovic. Il portiere blocca senza problemi anche la conclusione dal limite dell’area di Bernardo Silva, mentre trova più difficoltà sul doppio tentativo di Fernandinho che non riesce comunque a ribaltare il punteggio nel finale di primo tempo. 

Secondo tempo

Il Manchester City comincia con il giusto approccio mentale la ripresa, ma non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Begovic: nessuno dei trequartisti sviluppa l'azione in verticale, mentre Sterling pecca spesso di egoismo e sciupa buone opportunità. Dopo un quarto d'ora di gioco torna invece a farsi vedere la squadra di Howe in attacco ed è subito pericolosissima, con King che tira di prima intenzione, la palla gira nel modo giusto ma sbatte sul palo. Dopo qualche minuto senza troppi sussulti torna a spingere forte il City con un doppio tentativo dai 18 metri, di Fernandinho prima e di Aguero (subentrato a Bernardo Silva) poi, che Begovic blocca con sicurezza. Al 74’ anche gli ospiti prendono il palo con il colpo di testa di Otamendi, lasciato colpevolmente solo dalla retroguardia dei Cherries. Il forcing finale del Manchester City sembra non produrre l’esito sperato, anzi è il Bournemouth con King ad avere al 95’ un’importante chance di segnare. Alla fine però il gol lo trova, in maniera fortunosa e a tempo ormai scaduto, la squadra di Guardiola grazie a Sterling che trova una deviazione decisiva e regala un successo esterno ormai insperato ai Citizens, prima di farsi ingenuamente espellere a partita quasi finita.

Gli altri risultati di Premier

Crystal Palace-Swansea City 0-2

(44' Abraham, 48' Ayew)

Ancora un ko, il terzo di fila per Frank De Boer: il Crystal Palace cade in casa contro lo Swansea. Problemi evidenti per l'allenatore olandese, con la squadra che non ha ancora segnato un gol in questa Premier. Per gli ospiti segnano Abraham e Ayew. 

Newcastle United-West Ham 3-0

(36' Joselu, 72' Clark, 86' Mitrovic)

Prima vittoria in campionato per Rafa Benitez e il suo Newcastle, con un netto 3-0 in casa al West Ham. Bianconeri in vantaggio con lo spagnolo Joselu, raddoppio con un'incornata di Clark e nel finale gioia anche per Mitrovic trovato solo davanti al portiere con un'imbucata.

Watford-Brighton 0-0 e Huddersfield Town-Southampton 0-0 

Entrambe a reti inviolate le altre due partite del pomeriggio, con il sorprendente Huddersfield che resta ancora imbattuto e momentaneamente in testa alla classifica a 7 punti insieme al City, senza aver ancora subito gol. Scialbo lo 0-0 tra Watford e Brighton.

I PIU' VISTI DI OGGI